Fabbricini: “Risultato che fa bene a tutto il calcio”. Uva: “Premio per un gruppo fantastico”

Fabbricini: “Risultato che fa bene a tutto il calcio”. Uva: “Premio p

“È un risultato straordinario, una grandissima emozione che fa bene a tutto il calcio italiano”: è emozionato il Commissario straordinario Roberto Fabbricini al fischio finale della partita che qualifica l’Italia delle donne ai Mondiali di Francia. Una competizione dalla quale la Nazionale Femminile mancava da venti anni. “Voglio ringraziare il Commissario Bertolini e tutte le ragazze – prosegue Fabbricini – perché questo traguardo rappresenta il trampolino di lancio per il  completo rilancio di questa disciplina su cui la FIGC sta lavorando incessantemente”.

E’ un progetto, quello legato al calcio femminile, che la Federazione ha abbracciato e portato avanti con l’obiettivo di portare questa nazionale a colmare il gap con le altre nazioni e a competere ad alti livelli. Lo confermano ancora una volta le parole del direttore generale Michele Uva, presente all’Artemio Franchi insieme al Commissario straordinario Fabbricini, al vice commissario Costacurta, al presidente dell’AIAC Ulivieri, al presidente del Settore Giovanile e Scolastico Tisci.”E’ il  giusto premio per un gruppo fantastico. Una passione straordinaria – sottolinea Uva – ci ha portati in Francia, sono sicuro che rappresenterà un volano  per il programma di sviluppo del calcio femminile”.
 
E Costacurta aggiunge: “Questa vittoria è l’emozione più bella del 2018”.
 
Un successo che ha visto la partecipazione di oltre 6.500 spettatori. Prima della gara, nell’ambito delle iniziative legate ai 120 anni della FIGC, sono state premiate le ex campionesse del 1968, anno di nascita del primo campionato italiano femminile e della stessa nazionale femminile, con in testa il capo delegazione Maura Fabbri.
 
Nell’intervallo, invece, il presidente del Settore Giovanile e Scolastico Vito Tisci ha premiato i vincitori del concorso “Firenze, la mia città si tinge di azzurro” istituito per gli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado della città.Gli elaborati sono stati valutati da una Commissione composta da un rappresentante del MIUR, da un rappresentante del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC e dalle nostre Azzurre.

Questi i vincitori:
per la scuola primaria (scuola elementare) : Istituto Comprensivo “Oltrarno” di Firenze
per la scuola secondaria di primo grado (scuole medie): Istituto Comprensivo “Desiderio da Settignano” di Dicomano (FI)
per la scuola secondaria di secondo grado (scuole superiori): Istituto Superiore “Marco Polo” di Firenze
 

Store FIGC