Presentata la sfida con il Portogallo. Mancini: “Le ragazze faranno una grande partita”

Presentata la sfida con il Portogallo. Mancini: “Le ragazze faranno una g

Provare l’allungo decisivo per tagliare il traguardo in anticipo, evitando un possibile arrivo in volata a settembre con il Belgio: è questo l’obiettivo della Nazionale Femminile, che venerdì 8 giugno (ore 20.45, diretta RaiSport – per info sui biglietti clicca qui) allo stadio ‘Artemio Franchi’ di Firenze battendo il Portogallo otterrebbe la qualificazione aritmetica al Mondiale di Francia 2019, rendendo ininfluente l’ultimo incontro delle qualificazioni in programma il prossimo 4 settembre in Belgio.

Con sei vittorie conquistate nelle prime sei partite del girone, serve un ultimo sforzo per poter brindare alla qualificazione e tornare a disputare la Fase finale di un Mondiale a vent’anni di distanza dall’ultima volta. Giovedì sera le 23 Azzurre convocate da Milena Bertolini si raduneranno a Coverciano e oggi pomeriggio, nell’Aula Magna del Centro Tecnico, è stata presentata alla stampa la gara con le portoghesi alla presenza dell’assessore allo Sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci, del presidente della Fiorentina Women’s Sandro Mencucci, del capo delegazione della Nazionale Femminile Barbara Facchetti, del commissario tecnico Milena Bertolini, del capitano Sara Gama e delle calciatrici della Nazionale Alia Guagni e Ilaria Mauro.

Ospite a sorpresa della conferenza il neo Ct Roberto Mancini, che il giorno dopo l’esordio sulla panchina azzurra si è presentato in sala stampa per fare il suo in bocca al lupo alla Nazionale Femminile: “Sono sicuro che le ragazze giocheranno una grande partita e che riusciranno a qualificarsi per il Mondiale”.

Da un Ct all’altro, Milena Bertolini chiama a raccolta i tifosi per la partita più importante della stagione: “Firenze a livello di passione calcistica è tra le città più importanti, grazie al lavoro della Fiorentina sa cosa significa il calcio femminile. Mi piace pensare che ci sarà tanta gente allo stadio, il pubblico dovrà essere la dodicesima donna in campo. Quella contro il Portogallo – aggiunge la Ct – è una partita entusiasmante per tutto ciò che rappresenta, sia per il movimento sia per le ragazze. Loro sono artefici di questo cammino bellissimo, hanno vinto tutte le partite, meglio di così non potevano fare. Incontriamo un avversario forte, con tante calciatrici talentuose e quindi ci vorrà la migliore Italia. Mi fa piacere vedere tutto questo entusiasmo intorno al calcio femminile italiano, intorno a un movimento che è apprezzato e che sta crescendo”.

Sedute al tavolo dei relatori anche il capitano Sara Gama e due ragazze che a Firenze sono di casa, Alia Guagni e Ilaria Mauro: “Siamo consapevoli dell’occasione che abbiamo – dice Gama – e la vogliamo sfruttare al massimo. Sappiamo che fare risultato genera l'entusiasmo che serve a questo movimento e poter andare al Mondiale dopo vent’anni sarebbe una soddisfazione enorme”. Sulla stessa lunghezza d’onda le due calciatrici Viola: “È una partita emozionante – le fa eco Guagni – ognuna di noi dovrà dare il 100%”. “Il Portogallo è molto forte – avverte Mauro – ma noi scenderemo in campo sapendo che sarà come una finale. Mi aspetto uno stadio tinto d’Azzurro”.

“Ringrazio la FIGC per aver scelto Firenze – le parole dell’assessore allo Sport Andrea Vannucci – è una città che ha un grande rapporto con il calcio femminile come confermano i successi di questi anni. Raggiungere il Mondiale sarebbe un traguardo fondamentale per tutto il calcio italiano, non solo femminile. “Firenze accoglierà bene la Nazionale italiana – assicura il presidente della Fiorentina Women’s Sandro Mencucci – perché è abituata a vedere il calcio femminile ed è abituata a veder vincere, dato che abbiamo vinto molto. L'aver scelto Firenze per questa gara è importante, mi piace pensare di aver contributo a questa nuova primavera del calcio femminile dove negli ultimi due-tre anni le cose sono cambiate molto. Se la Federazione continuerà ad investire nel movimento, nel giro di quattro/cinque anni potremo colmare il gap con il resto d'Europa”.

La capo delegazione Barbara Facchetti ha poi ricordato le diverse iniziative organizzate per l’occasione dalla Federazione in sinergia con gli enti locali: “È una gara per noi molto importante, stiamo per raggiungere il nostro obiettivo a distanza di vent’anni dall'ultima volta. Tutto è pronto, confidiamo nelle nostre ragazze e nella città di Firenze, sono certa che ci saranno tanti tifosi allo stadio”.

L’elenco delle convocate

Portieri: Chiara Marchitelli (Brescia), Rosalia Pipitone (Res Roma), Emma Guidi (S. Zaccaria);
Difensori: Elena Linari (Fiorentina), Alia Guagni (Fiorentina), Elisa Bartoli (Fiorentina), Cecilia Salvai (Juventus), Sara Gama (Juventus), Laura Fusetti (Brescia), Lisa Boattin (Juventus);
Centrocampiste: Aurora Galli (Juventus), Martina Rosucci (Juventus), Alice Parisi (Fiorentina), Barbara Bonansea (Juventus), Greta Adami (Fiorentina), Eleonora Goldoni (Tennessee State University), Lisa Alborghetti (Mozzanica), Valentina Cernoia (Juventus), Manuela Giugliano (Brescia);
Attaccanti: Daniela Sabatino (Brescia), Ilaria Mauro (Fiorentina), Valentina Giacinti (Brescia), Cristiana Girelli (Brescia).

Staff – Coordinatrice Nazionali Femminili: Annarita Stallone; Commissario Tecnico: Milena Bertolini; Assistente tecnico: Attilio Sorbi; Segretario: Elide Martini; Preparatore atletico: Stefano D’Ottavio; Preparatore dei portieri: Cristiano Viotti; Match Analyst: Marco Mannucci; Medici: Alessandro Carcangiu e Monica Fabbri; Fisioterapisti: Roberto Cardarelli e Maurizio D’Angelo; Nutrizionista: Natale Gentile.

Il programma

Giovedì 31 maggio
Raduno entro le ore 20 al Centro Tecnico Federale di Coverciano

Venerdì 1° giugno
Ore 10 – Allenamento (chiuso)
Ore 16.30 – Allenamento (chiuso)

Sabato 2 giugno
Ore 10 – Allenamento (chiuso)
Ore 16.30 – Allenamento (chiuso)

Domenica 3 giugno
Ore 16.30 – Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’)

Lunedì 4 giugno
Ore 10 – Allenamento (chiuso)
Ore 17 – Allenamento (chiuso)

Martedì 5 giugno
Ore 10 – Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’)
Ore 16.30 – Allenamento (chiuso)

Mercoledì 6 giugno
Ore 17 – Allenamento (chiuso)

Giovedì 7 giugno
Ore 19.15 – Conferenza stampa allo stadio ‘Franchi’ (Ct e 1 calciatore)
Ore 20 – Allenamento allo stadio ‘Franchi’ (aperto alla stampa i primi 15’)

Venerdì 8 giugno
Ore 20. 45 – ITALIA-Portogallo (stadio ‘Franchi’). Al termine della gara incontro con la stampa.

Calendario, risultati e classifica del Gruppo 6

15 settembre: ITALIA-Moldova 5-0
19 settembre: Romania-ITALIA 0-1
19 settembre: Belgio-Moldova 12-0
20 ottobre: Belgio-Romania 3-2
24 ottobre: ITALIA-Romania 3-0
24 ottobre: Portogallo-Belgio 0-1
24 novembre: Portogallo-Moldova 8-0
28 novembre: Romania-Moldova 3-1
28 novembre: Portogallo-ITALIA 0-1
6 aprile: Moldova-ITALIA 1-3
6 aprile: Belgio-Portogallo 1-1
10 aprile: ITALIA-Belgio 2-1
10 aprile: Moldova-Romania 0-0
8 giugno: ITALIA-Portogallo
12 giugno: Romania-Portogallo
12 giugno: Moldova-Belgio
30 agosto: Moldova-Portogallo
31 agosto: Romania-Belgio
4 settembre: Portogallo-Romania
4 settembre: Belgio-ITALIA

Classifica: Italia 18 punti (6 gare giocate), Belgio 10 (5), Portogallo 4 (4), Romania 4 (5), Moldova 1 (6).

Store FIGC