Presentata la Special Olympics Football Week. Tavecchio: “Sempre al vostro fianco”

Presentata la Special Olympics Football Week. Tavecchio: “Sempre al vostr

“La vostra presenza qui ci dà prestigio e onore. Continueremo a stare al fianco di Special Olympics e firmeremo presto una convenzione per poter dare un sostegno sempre più concreto”. Con queste parole il presidente federale Carlo Tavecchio ha salutato la XVII Special Olympics European Football Week, presentata come da tradizione questa mattina a Roma nel Salone del Consiglio della FIGC. Per il diciassettesimo anno consecutivo, con il supporto della UEFA, la settimana europea interamente dedicata al calcio unificato si terrà in contemporanea in 50 paesi europei e vedrà coinvolti più di 45.000 atleti con e senza disabilità intellettiva, per un totale di 450 eventi in programma da sabato 27 maggio a domenica 4 giugno. 

“Il mondo del calcio – ha dichiarato Tavecchio, che ha donato a Special Olympics la maglia della Nazionale autografata da Gigi Buffon per l’asta on line che partirà nei prossimi giorni   – deve essere più presente rispetto anche alle altre discipline e far sentire la sua vicinanza agli atleti e alle persone disabili. Recentemente ho assistito ad una partita di calcio unificato e sono rimasto colpito dalla grande correttezza in campo”.
 
In Italia, con il patrocinio della FIGC, della Lega Serie A, della Lega Serie B e dell'AIC, saranno oltre 4000 gli atleti che parteciperanno a percorsi e tornei di calcio unificato con il coinvolgimento delle scuole e dei team Special Olympics presenti sul territorio per un totale di 30 eventi su 12 regioni. A dare l’in bocca al lupo ai ragazzi anche il presidente del Settore Tecnico della FIGC, Gianni Rivera: “Il mondo dello sport e in particolare il calcio possono essere molto utili per superare le barriere e per favorire l’inclusione”.
 
"Lo sport unificato – ha sottolineato il presidente di Special Olympics Italia, Maurizio Romiti – è uno strumento straordinario per imparare fin da piccoli a stare insieme e rispettarsi, cercando di fare progressi. Come associazione stiamo crescendo, abbiamo oltre 16 mila atleti e possiamo contare su tantissimi volontari, ma c’è ancora molto lavoro da fare e abbiamo bisogno del sostegno di tutti. Desidero ringraziare il presidente Tavecchio per l'impegno assunto con questa convenzione, che ci sta a molto a cuore e che rappresenta un passo in più per raggiungere i nostri obiettivi".
 
Il focus dell’evento si concentra quest’anno sul coinvolgimento di giovani e giovanissimi nel calcio unificato Under 12, in linea con la convinzione di Special Olympics che stereotipi e pregiudizi, così come atti di intolleranza e di bullismo ai danni delle persone con disabilità intellettive, possano essere prevenuti e debellati una volta per sempre attraverso il gioco e lo sport condiviso, già in tenera età.

La condivisione di una mission tanto ambiziosa nel comune intento di promuovere una cultura della diversità come risorsa della società, si è concretizzata già lo scorso week end, in occasione della 36agiornata di campionato di Serie A, quando ad aprire le partite in tutti gli stadi è sceso in campo lo striscione Special Olympics #PlayUnified. Negli stadi di Milano e Roma a vivere l’emozione della scesa in campo con i calciatori delle rispettive squadre, anche alcuni atleti Special Olympics in rappresentanza del Movimento. 

All’abbraccio della filosofia di Special Olympics si unisce un sostegno economico attraverso una ‘partita della solidarietà’ che, dal 22 maggio, si giocherà su CharityStars. Maglie e palloni e autografati donati dalle squadre di Serie A saranno infatti all’asta, a disposizione dei tifosi per segnare insieme il gol dell'inclusione.

 
Nella foto (Getty Images) il presidente della FIGC, Carlo Tavecchio, dona al presidente di Special Olympics Italia, Maurizio Romiti, la maglia della Nazionale autografata da Gigi Buffon

Store FIGC