Qualificazioni Mondiali: a Ferrara arriva il Belgio. Bertolini: “In campo senza fare calcoli”

Qualificazioni Mondiali: a Ferrara arriva il Belgio. Bertolini: “In campo

Passa da Ferrara il futuro della Nazionale Femminile, che domani allo stadio ‘Paolo Mazza’ (ore 18 – diretta su RaiSport+HD, ingresso gratuito) affronterà il Belgio in una tappa fondamentale del cammino che porta al Mondiale di Francia 2019. Prima nel Gruppo 6 con cinque punti di vantaggio sul Belgio, che ha giocato però una gara in meno, l’Italia ha sinora compiuto percorso netto, con cinque successi nelle prime cinque partite (13 gol realizzati e uno solo subito) ed è reduce dalla vittoria per 3-1 sul campo della Moldova. Visto anche il mezzo passo falso del Belgio nell’ultimo incontro casalingo con il Portogallo, il pareggio domani potrebbe essere un risultato positivo, ma Milena Bertolini non vuole fare calcoli.

“Le partite del calcio femminile sono belle ed entusiasmanti perché non c’è pretattica – avverte il Commissario tecnico azzurro – non si fanno tanti calcoli, per cui giocheremo per vincere, consapevoli che in queste tre partite che ci mancano l’asticella si alza ancora di più. Quello di domani è un match importante perché il Belgio è la favorita del girone, ma non è determinante perché ci aspettano ancora tre gare. Ferrara deve aspettarsi una bella partita di calcio, una sfida entusiasmante”.

Sugli spalti sono attesi anche tanti ragazzi e ragazze dei settori giovanili della Federcalcio e delle società regionali e del territorio. Sono ancora disponibili circa 2.000 biglietti della curva locale, che potranno essere ritirati fino ad esaurimento presso i botteghini posti sul lato della Tribuna Sud dello stadio ‘Paolo Mazza’ (Corso Piave – lato via Ortigara) dalle ore 13 di domani fino al fischio d’inizio del match.

“Ci saranno cambiamenti rispetto alla gara con la Moldova – avverte Bertolini – perché giocando due partite in pochi giorni qualcuna dovrà riposare. Il Belgio è una squadra di valore, che negli ultimi anni ha fatto importanti passi in avanti nel calcio femminile. La loro forza è data dalla fisicità e dal temperamento. Anche domani daremo il massimo, con la consapevolezza che raggiungere il Mondiale sarebbe il coronamento di tanti sacrifici”.
 
Quello di Ferrara sarà un match speciale per Sara Gama: il capitano della Nazionale Femminile ha raggiunto le 100 presenze in maglia azzurra e sarà premiata domani prima del fischio d’inizio: “Per me è un bel traguardo – le parole del difensore della Juventus – ma il primo pensiero è portare a casa il risultato”.
 
Aspettando la Nazionale, Ferrara si è trasformata in questi giorni in ‘Città Azzurra’ ospitando diverse iniziative, tra le quali una serie di incontri organizzati dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC con le società, i tecnici e gli associati AIA del territorio. Domani durante l’intervallo della gara saranno premiati anche gli studenti vincitori del concorso rivolto agli istituti scolastici ‘Ferrara, la mia città si tinge di azzurro con la Nazionale Femminile’.

In occasione della sfida con il Belgio proseguono le celebrazioni della Federazione per il 120° anniversario della sua fondazione e per l’occasione la FIGC ha deciso di caratterizzare la sua azione con un forte impegno sociale: la città emiliana ospita infatti anche le attività della Fondazione ‘Insieme Contro il Cancro’, presieduta dal Prof. Francesco Cognetti, con l’obiettivo di sensibilizzare tifosi e appassionati sul tema della ricerca scientifica e raccogliere fondi attraverso la distribuzione del ‘Pallone della Salute’, che saranno disponibili presso un apposito stand allo stadio ‘Paolo Mazza’.

“Ringrazio la FIGC – ha dichiarato il Prof. Cognetti – per averci scelto come partner in questa gara in occasione delle celebrazioni dei 120 anni della Federazione. Nel nostro Paese il cancro fa registrare oltre 369mila nuovi casi ogni anno. Il 40% delle neoplasie è evitabile attraverso gli stili di vita sani che devono essere adottati da giovanissimi e poi proseguire fino alla terza età. Per questo la nostra Fondazione ha deciso di stringere una forte alleanza con il mondo del calcio, che è da sempre uno dei temi che più appassiona il grande pubblico”.

L’elenco delle convocate

Portieri: Chiara Marchitelli (Brescia), Laura Giuliani (Juventus), Rosalia Pipitone (Res Roma);
Difensori: Elena Linari (Fiorentina), Alia Guagni (Fiorentina), Elisa Bartoli (Fiorentina), Cecilia Salvai (Juventus), Sara Gama (Juventus), Linda Cimini Tucceri (San Zaccaria), Lisa Boattin (Juventus);
Centrocampiste: Aurora Galli (Juventus), Laura Fusetti (Brescia), Martina Rosucci (Juventus), Manuela Giugliano (Brescia), Barbara Bonansea (Juventus), Greta Adami (Fiorentina), Eleonora Goldoni (Tennessee State University), Lisa Alborghetti (Mozzanica), Benedetta Glionna (Juventus);
Attaccanti: Daniela Sabatino (Brescia), Ilaria Mauro (Fiorentina), Valentina Giacinti (Brescia), Cristiana Girelli (Brescia).

Staff – Capo delegazione: Barbara Facchetti; Coordinatrice Nazionali Femminili: Annarita Stallone; Commissario tecnico: Milena Bertolini; Assistente: Attilio Sorbi; Segretario: Elide Martini; Preparatore atletico: Stefano D’Ottavio; Preparatore dei portieri: Cristiano Viotti; Match analyst: Marco Mannucci; Medici: Matteo Guzzini e Monica Fabbri; Fisioterapisti: Roberto Cardarelli, Maurizio D’Angelo e Andrea Mangino; Nutrizionista: Natale Gentile.

Calendario, risultati e classifica del Gruppo 6

15 settembre: ITALIA-Moldova 5-0
19 settembre: Romania-ITALIA 0-1
19 settembre: Belgio-Moldova 12-0
20 ottobre: Belgio-Romania 3-2
24 ottobre: ITALIA-Romania 3-0
24 ottobre: Portogallo-Belgio 0-1
24 novembre: Portogallo-Moldova 8-0
28 novembre: Romania-Moldova 3-1
28 novembre: Portogallo-ITALIA 0-1
6 aprile: Moldova-ITALIA 1-3
6 aprile: Belgio-Portogallo 1-1
10 aprile: ITALIA-Belgio
10 aprile: Moldova-Romania
8 giugno: ITALIA-Portogallo
12 giugno: Romania-Portogallo
12 giugno: Moldova-Belgio
30 agosto: Moldova-Portogallo
31 agosto: Romania-Belgio
4 settembre: Portogallo-Romania
4 settembre: Belgio-ITALIA

Classifica: ITALIA 15 punti (5), Belgio 10 (4), Portogallo 4 (4), Romania 3 (4), Moldova 0 (5).

Store FIGC