UEFA Nations League. Oriali: “Ripartiremo per costruire qualcosa di importante”

UEFA Nations League. Oriali: “Ripartiremo per costruire qualcosa di impor

“Non ci possiamo lamentare, avere evitato nazionali come Spagna e Germania, che in questo momento sono più forti, è già importante. Ce la possiamo giocare”: sono le parole del team manager Gabriele Oriali che, insieme al direttore generale della FIGC e vice presidente UEFA Michele Uva, ha partecipato oggi a Losanna al sorteggio della UEFA Nations League.

Nella prima edizione della nuova competizione, al via il prossimo settembre, gli Azzurri dovranno vedersela con Polonia e Portogallo: “E’ una grande emozione – ha proseguito Oriali – partecipare a questo torneo, che ci permetterà di confrontarci con le migliori nazionali. Non vedo l’ora di iniziare per tornare ai livelli che ci competono. Ripartiremo con la stessa voglia e determinazione: bisogna imparare dagli errori commessi se si vuole costruire qualcosa di importante”.

Rispondendo ad una domanda su Luigi Di Biagio come possibile traghettatore della nazionale maggiore in attesa dell’arrivo del nuovo Commissario tecnico, il team manager azzurro ha dichiarato: “E’ un’ipotesi che fate voi media, non sono certo io a dover decidere. Il primo passaggio è l’assemblea di lunedì prossimo che eleggerà il nuovo presidente, poi spetterà a lui prendere una decisione. Per quanto mi riguarda, può essere una buona soluzione per le amichevoli di marzo: Di Biagio conosce i giocatori, è da tanti anni in Federazione e credo che non avrebbe alcuna difficoltà”.

La Nazionale, secondo Oriali, ripartirà dalla determinazione, ma anche dai giovani: “Negli stage che abbiamo fatto in questi ultimi due anni abbiamo visto tanti giovani di prospettiva”.
 

Store FIGC