A Trnava l’Italia si riscatta battendo 4-1 la Slovacchia nella Futsal Week

A Trnava l’Italia si riscatta battendo 4-1 la Slovacchia nella Futsal Wee

Con un netto 4-1 inflitto ai padroni di casa della Slovacchia l’Italfutsal chiude la Slovak Futsal Week con un successo convincente giunto al termine di una partita gradevole, giocata su ottimi livelli da ambo le parti. Di Romano, Ercolessi e Merlim (2) le marcature azzurre, tutte realizzate nella seconda frazione di gioco, dopo che i padroni di casa avevano chiuso il primo tempo in vantaggio per 1-0.

Al via Menichelli presenta la novità di Molitierno tra i pali nel quintetto iniziale, oltre a Baron, Tenderini, Castagna e Chinchio in lista gara. La partita si indirizza subito sui binari di un evidente equilibrio e, dopo una iniziale fase di studio, le squadre iniziano a premere sull’acceleratore imprimendo intensità alla manovra. Sono gli Azzurri con Castagna a rendersi per primi pericolosi con una forte conclusione centrale dopo 3’, più tardi è Merlim a impegnare severamente il portiere Brndiar in due occasioni su altrettante conclusioni da fuori area. Sul capovolgimento fronte, la Slovacchia passa però in vantaggio con Dusha lesto a raccogliere una respinta del palo e ad insaccare. La reazione degli Azzurri non si fa attendere ed è ancora Merlim, involatosi sul settore sinistro, a sfiorare la marcatura impegnando seriamente Hudek, reattivo nello sventare in extremis sulla linea di porta. Il pressing alto del quintetto slovacco crea qualche difficoltà nell’impostazione della manovra italiana spezzando il ritmo di gioco e limitando gli inserimenti in fase offensiva. A pochi secondi dal termine della prima frazione, De Oliveira arriva in leggero ritardo sul diagonale rasoterra di Romano fallendo il gol del pareggio.

Nella ripresa l’Italia torna in campo con maggiore determinazione e in virtù della migliore qualità di palleggio   assume progressivamente il controllo della manovra blindando le fasce e ripartendo in velocità. Dopo 2 minuti di gioco De Oliveira sfiora la rete su invito di Schininà (17’42’’), è il prologo al meritato pareggio che giunge poco dopo: palla recuperata nella propria metà campo da Castagna che si invola servendo in profondità Romano, lesto a battere Brndiar in uscita disperata. La Slovacchia tenta una reazione ma c’è Molitierno a blindare la porta azzurra in due occasioni: prima sventa con un’uscita provvidenziale su Zdrahal, bravo a sfruttare un errore della nostra difesa (12’03’’), quindi devia di piede sul fondo una forte conclusione di Smericka. Gli Azzurri però riprendono immediatamente il controllo delle operazioni e con un micidiale uno-due firmato da Ercolessi (pallonetto da centrocampo al 10’52’’) e Merlim (terminale di uno scambio in velocità con Murilo e Fusari, 10’03’’) prendono il largo. È lo stesso Fusari subito dopo a sfiorare la quarta marcatura mancando la deviazione a porta vuota, quindi Molitierno è abile a sventare un’autorete su rimpallo sfortunato di Merlim. I padroni di casa tentano il tutto per tutto inserendo a 5’ dal termine il portiere di movimento, ma la difesa italiana, ben orchestrata da Ercolessi, chiude sistematicamente le diagonali recuperando palloni preziosi e creando serie difficoltà gli avversari con rapide ripartenze. A 30’’ dal termine De Oliveira recupera palla davanti la propria porta e appoggia a Merlim che spedisce la sfera direttamente nella porta avversaria sguarnita per il 4-1 che conclude il match.

Formazioni:

Slovacchia: Brndiar (GK), Adam Zdrahal, Tuzek, Smericka, Hudek, Kozar, Herko (GK), Dosha, Martin Zdrahal, Pechy, Drahovsky, Hudacek, Ostrak, Herko. CT: Marian Berky
Italia: Molitierno (GK), Ercolessi, Tenderini, Romano, Schininà, Murilo, Calderolli, Merlim, De Oliveira, Chinchio (GK), Fortini, Castagna, Fusari, Baron. CT: Roberto Menichelli

Store FIGC