Amichevole Italia-Germania. Gli Azzurri scendono in campo al fianco di AIRC

Amichevole Italia-Germania. Gli Azzurri scendono in campo al fianco di AIRC

In occasione dei Giorni della Ricerca, la Nazionale Italiana – grazie al patrocinio della Federazione Italiana Giuoco Calcio – si schiera al fianco di AIRC per coinvolgere i tifosi a donare sostenendo il percorso di formazione e specializzazione di una nuova generazione di ricercatori di talento, i futuri “campioni” della ricerca sul cancro.

Gli sportivi sono i migliori ambasciatori dell’importanza dell’esercizio fisico e proprio per questo anche il mondo del calcio risponde compatto alla convocazione dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro scendendo in campo con l’iniziativa “Un Gol per la Ricerca”.
Dopo il primo appuntamento sui campi Serie A TIM, gli Azzurri si schierano con AIRC domani 15 novembre in occasione della partita amichevole Italia-Germania, in programma a Milano. Durante la gara una rappresentanza dei 20.000 volontari AIRC porterà sul terreno di gioco lo striscione con il messaggio della campagna di Un Gol per la Ricerca.

I campioni della Nazionale invitano i tifosi a sostenere con un SMS al 45510 i progetti dei giovani campioni della ricerca oncologica, accompagnandoli nel loro percorso di formazione per arrivare ad avere un futuro libero dal cancro.

I più recenti studi confermano che quasi il 70% dei tumori potrebbe essere prevenuto o diagnosticato in tempo se tutti avessimo stili di vita corretti e aderissimo ai protocolli di screening. Numerose ricerche documentano inoltre che un’attività fisica regolare diminuisce del 30-40% il rischio di tumore al colon, del 20-40% l’insorgenza del tumore all’endometrio e del 20% quello al polmone, oltre a contribuire alla prevenzione del cancro al seno.

“AIRC, oggi, finanzia circa 5.000 scienziati, medici e tecnici che lavorano nel campo dell’oncologia – sottolinea il direttore generale Niccolò Contucci – e lo fanno prevalentemente all’interno di strutture pubbliche con un beneficio diretto per il Sistema Sanitario Nazionale e soprattutto per i pazienti. Gli ultimi dati pubblicati ci pongono al vertice in Europa per numero di guarigioni. Ma questo non ci può bastare, dobbiamo continuare a investire sul futuro facendo crescere una nuova generazione di ricercatori. Grazie al supporto di FIGC e al sostegno degli Azzurri possiamo coinvolgere il grande pubblico dei tifosi che grazie alla loro generosità ci consentirà di raccogliere risorse importanti per raggiungere al più presto nuovi traguardi per rendere il cancro sempre più curabile”.

Facciamo tutti insieme un #GolPerLaRicerca!
Mandiamo ora uno o più SMS al 4 5 5 10 (*)
per dire “Contro il cancro, io ci sono” | #GolPerLaRicerca

AIRC: Da 50 anni con coraggio, contro il cancro
Dal 1965 l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro sostiene progetti scientifici innovativi grazie a una raccolta fondi trasparente e costante, diffonde l’informazione scientifica, promuove la cultura della prevenzione nelle case, nelle piazze e nelle scuole. Oggi può contare su 4 milioni e mezzo di sostenitori, 20mila volontari e 17 comitati regionali che garantiscono a circa 5.000 ricercatori le risorse necessarie per portare nel più breve tempo possibile i risultati dal laboratorio al paziente. Dalla fondazione a oggi AIRC ha distribuito oltre 1 miliardo e cento milioni di euro per il finanziamento della ricerca oncologica (dati attualizzati e aggiornati al 1 gennaio 2016).

Scoprite la storia che, con coraggio, tutti insieme stiamo scrivendo da 50 anni su lanostrastoria.airc.it

Store FIGC