Auguri a Luigi Di Biagio che oggi compie 47 anni!

Auguri a Luigi Di Biagio che oggi compie 47 anni!

Luigi Di Biagio nasce a Roma il 3 giugno del 1971. Cresciuto calcisticamente nel vivaio della Lazio, colleziona complessivamente 391 presenze in Serie A con la maglia biancoceleste, e con quelle di Foggia, Roma, Inter, Brescia ed Ascoli. Nato tatticamente come mediano davanti alla difesa, sotto la guida tecnica di Zdenek Zeman assume il ruolo di regista, per la sua abilità nel dettare i tempi di manovra della squadra.

In Nazionale, debutta con i colori azzurri il 28 gennaio del 1998, in occasione del match contro la Slovacchia. Presente al Mondiale del 1998, dove realizza un gol nella seconda partita del girone, disputa tutte e cinque le gare dell’Italia, l’ultima delle quali è ricordata per il penalty fallito alla lotteria dei rigori nei quarti di finale contro la Francia. Titolare anche due anni dopo, durante l’Europeo del 2000, nel quale la Nazionale di Zoff si laurea vice-campione d’Europa, conclude la sua avventura azzurra il 20 novembre 2002, dopo aver preso parte anche ai Mondiali nippo-coreani. Con l’Italia, raggiunge così il traguardo delle 31 presenze condite da 2 gol.

Dopo una breve esperienza nelle giovanili della Polisportiva La Storta e della Cisco Roma, il 25 luglio del 2011 viene nominato selezionatore della Nazionale italiana Under 20, prima di sostituire due anni più tardi Devis Mangia alla guida dell’Under 21. Nell’ottobre del 2014, proprio con gli azzurrini, si qualifica all’Europeo di categoria del 2015 in Repubblica Ceca, dove gli Azzurrini, sfortunati, non passano il girone, nonostante una palese superiorità sul campo.

Nell’edizione del torneo continentale 2017, l’Under 21 riesce invece ad arrivare fino all’ultimissimo gradino, dove cede il passo a una grande Spagna che la supera per 3-1 in finale.

Dopo la mancata qualificazione della Nazionale maggiore ai Mondiali di Russia, Di Biagio viene chiamato a guidare gli Azzurri in occasione delle amichevoli del mese di marzo 2018 contro Argentina e Inghilterra; quindi cede il testimone al nuovo Ct Roberto Mancini e torna al comando dell’Under 21.

 

Store FIGC