Bis dell’Italia: bella reazione degli Azzurrini che battono in rimonta la Romania

Bis dell’Italia: bella reazione degli Azzurrini che battono in rimont

Va sotto, soffre, reagisce e vince, festeggiando la quarta vittoria consecutiva dell’era Tarantino. Al PalaColombo di Ruvo, la Nazionale Under 21 di futsal batte 6-3 la Romania, bissando il successo (8-0) di martedì sera: Datti dà inizio alla rimonta, completata nella ripresa con le reti di Meo, Caria (doppietta), Baron e Tenderini.

Tra le file degli Azzurri non c’è Fortini, tenuto precauzionalmente a riposo dopo un trauma contusivo alla coscia destra riportato in gara-1. Carmine Tarantino dà spazio tra i pali all’esordiente Landucci (reduce da un altro esordio, quello in Serie A con l’Axed Gruop Latina) e schiera Rosso, Baron, Datti e Caria nel quartetto.
La Romania è un’altra squadra rispetto a quella di martedì a Noicattaro: più coraggiosa, ma soprattutto più aggressiva. La prima occasione è per gli Azzurri, che prendono il palo con Tenderini, ma a passare in vantaggio sono gli avversari. Calcio di punizione di Csuroş per l’accorrente Biro, che col destro non lascia scampo a Landucci. Le occasioni per pareggiare non mancano, ma a sorpresa la Romania punisce di nuovo: ancora con Biro, stavolta servito da Pop dopo un errore di Azzoni. Tarantino capisce che qualcosa non va, chiama il time out per riordinare le idee e i suoi ragazzi rispondono presente. A 25 secondi dalla sirena, Datti accorcia le distanze con un tiro – deviato da Kusmodi – che si infila alle spalle del portiere.

Nella ripresa è un’altra Italia. Bastano 37 secondi per realizzare i conti, con Meo che finalizza un assist di Tenderini dopo una giocata nello stretto con Di Guida. Landucci si salva sull’incrocio dei pali di Pavel, Caria fa il 3-2 con una puntata fulminea che non lascia scampo al portiere. All’8’ tutti in piedi per una magia di Baron: il capitano riceve di spalle l’assist di Azzoni e con un tacco vellutato infila il pallone in porta. Caria colpisce di nuovo, Pavel tiene vive le speranze della Romania che vengono spente dal definitivo 6-3 di Tenderini.

ITALIA-ROMANIA 6-3 (1-2 p.t.)
ITALIA: Landucci, Caria, Rosso, Baron, Datti, Meo, Di Guida, Tenderini, Azzoni, Ricci, Napoletano, Lupinella, Pietrangelo. All. Tarantino
ROMANIA: Păduraru, Pavel, Kusmodi, Csuroş, Biro, Pricop, Ivaşcu, Csala, Kanyo, Boubȃtran, Pop, Lungu. All. Kacso
MARCATORI: 10’20” p.t. Biro (R), 14’58” Biro (R), 19’35” Datti (I), 0’37” s.t. Meo (I), 6’10” Caria (I), 7’39” Baron (I), 12’25” Caria (I), 12’45” Pavel (R), 16’50” Tenderini (I)
ARBITRI: Mario Filippini (Roma 1), Antonio Gallo (Torre Annunziata), Luigi Fiorentino (Molfetta) CRONO: Luca Michele De Candia (Molfetta)

Store FIGC