Bonucci: “Ci sarà da lottare, dobbiamo andare in Spagna con umiltà e voglia di stupire”

Bonucci: “Ci sarà da lottare, dobbiamo andare in Spagna con umiltà e vo

Sette anni di azzurro, dalla prima convocazione nel febbraio 2010 quando giocava nel Bari, all’ultima di questi giorni che è anche la prima da giocatore del Milan, dopo sei campionati vinti con la maglia della Juventus. Il “nuovo” Leonardo Bonucci, vestito di rossonero e con la fascia di capitano al braccio, è in realtà quello di sempre. Pronto a lottare quando c’è da farlo, ma soprattutto a lanciare le sfide che contano. Come nel caso del match che la Nazionale affronterà sabato sera al “Santiago Bernabeu” contro la Spagna: “Ci sarà da lottare – ammette l’azzurro – e da soffrire, ma noi siamo pronti a dare tutto per portarci a casa la vittoria, senza paura, con la voglia di stupire. Non ci sentiamo battuti in partenza. Abbiamo solo due giornate di campionato nelle gambe, ma ci sono gare in cui l’adrenalina e gli stimoli ti aiutano a sopperire una condizione fisica non al massimo: quella di sabato è una di queste. L’Italia ha dimostrato nel passato recente di giocarsela con la Spagna, e io sento addosso la stessa eccitazione di Ventura”.

Soffermandosi sugli avversari, Bonucci dedica una menzione speciale a Sergio Ramos: “E’il migliore difensore al mondo. Lo apprezzo tantissimo, è un giocatore completo e credo che gli interventi ruvidi facciano parte del gioco di ogni difensore, poi bisogna sempre stare nei limiti. In ogni caso, con la Spagna abbiamo dimostrato di potercela giocare. Non so se ci temono, ma ci rispettano di sicuro. Siamo consapevoli dei nostri valori e che possiamo metterli in difficoltà. Certo, se vinci a Madrid e poi non vinci con Israele, la qualificazione te la metti in un posto, ma sono ottimista. Esistono delle similitudini con la sfida tra Juve e Real, ma poi sono partite diverse. Penso che la gara di sabato assomigli alla partita dell’Europeo 2016 (2-0 per l’Italia, ndr), o a Italia-Germania sempre della stessa manifestazione”.

A Coverciano Bonucci ha ritrovato il suo gruppo, in particolare tre giocatori amici di Juventus e oggi solo di Nazionale. “Mi fa piacere ritrovare a Coverciano i miei compagni di vita e di campo. Buffon, Barzagli e Chiellini rimangono amici, le nostre strade si sono divise, ma resta il rapporto che si è creato in sette anni di spogliatoio. Da loro ho imparato molto, mi hanno fatto crescere. Non allenarsi insieme non è un problema a un mese di distanza dalla separazione, siamo un trio consolidato. D’altronde ci sarà da fare squadra per dare fastidio alla Spagna. Sarà un’avventura”.

Poi lancia un messaggio ai tanti giovani che si stanno ritagliando un ruolo sempre più importante in azzurro: “Il ricambio generazionale? Io per altri 5, 6 anni spero di far parte di questo gruppo. Poi, dietro a noi, ci sono tanti giovani difensori interessanti e validi come Rugani, Romagnoli, Caldara e, mi sbilancio, anche il giovanissimo Romagna del Cagliari, che mi somiglia parecchio”.

Parla molto del passato legato alla Juventus e del presente con il Milan, di un’estate particolare appena lasciata alle spalle. E l’ultimo commento è per la novità del campionato, l’ingresso del Var. “Siamo all’inizio di una nuova era, serve tempo per permettere a tutti di capire. Non è una questione che riguarda Juve o Milan e neppure il sottoscritto che è abituato a stare in mezzo alle polemiche, piuttosto si tratta di un cambiamento importante, ci dobbiamo abituare e anche dare modo di aiutare gli arbitri”.

Per consultare la cartella stampa clicca qui

L’elenco dei convocati

Portieri: Gianluigi Buffon (Juventus), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Genoa);
Difensori: Davide Astori (Fiorentina), Andrea Barzagli (Juventus), Leonardo Bonucci (Milan), Giorgio Chiellini (Juventus), Andrea Conti (Milan), Danilo D’Ambrosio (Inter), Matteo Darmian (Manchester United), Daniele Rugani (Juventus), Leonardo Spinazzola (Atalanta);
Centrocampisti: Daniele De Rossi (Roma), Riccardo Montolivo (Milan), Marco Parolo (Lazio), Lorenzo Pellegrini (Roma), Marco Verratti (Paris Saint Germain);
Esterni: Federico Bernardeschi (Juventus), Antonio Candreva (Inter), Stephan El Shaarawy (Roma), Lorenzo Insigne (Napoli);
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Eder Citadin Martins (Inter), Manolo Gabbiadini (Southampton), Ciro Immobile (Lazio.

Il programma della Nazionale

Martedì 29 agosto
h. 10.30 Ingresso dei Media
h 10.30: Test atletici (aperti)
h. 12.30 Incontro con la stampa (calciatori)
h. 17.00 Sala Video. A seguire allenamento (chiuso)

Mercoledì 30 agosto
h.   9.30 Allenamento (a porte chiuse)
h. 13.30 Incontro con la stampa (calciatori)
h. 18.00 Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’)

Giovedì 31 agosto
h. 13.30 Incontro con la stampa (calciatori)
h. 18.00 Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’)

Venerdì 1° settembre MD-1
h.   9.30     Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’)
h. 16.30 Partenza volo charter da Firenze per Madrid
h. 19.30 Walk-round allo Stadio ‘Santiago Bernabeu’
h. 20.00   Conferenza stampa di Ct e 1 calciatore

Attività stampa della Spagna:
h. 12.00 Conferenza stampa (Ct e 1 calciatore) presso il Salón Villalonga nella sede della    Federazione Spagnola
Indirizzo: Real Federación Española de Fútbol Avda. Ramón y Cajal, s/n – 28230     Las Rozas (Madrid)
h. 20.30 Allenamento (aperto alla stampa e al pubblico)

Sabato 2 settembre
h. 20.45        GARA SPAGNA- ITALIA – Stadio ‘Santiago Bernabeu’;  Arbitro Kuipers (Olanda)
Al termine incontro con la stampa e trasferimento in hotel

Domenica 3 settembre
h. 10.30 Partenza volo charter da Madrid per Firenze
h. 18.00  Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’)

Lunedì 4 settembre MD-1
h.   9.30   Allenamento  (aperto alla stampa i primi 15’)
h. 17.30 Trasferimento in Pullman a Reggio Emilia
h. 19.30 Walk-round allo stadio ‘Città del Tricolore’ (aperto alla stampa)
h. 20.00     Conferenza Stampa di Ct e 1 calciatore

Attività stampa di Israele allo stadio Città del Tricolore :
h. 17.30 Conferenza Stampa di Ct e 1 calciatore
h. 18.00 Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’)

Martedì 5 settembre
h. 20.45 GARA ITALIA-ISRAELE – ‘Stadio Città del Tricolore’;  Arbitro Bastien (Francia). Al termine incontro con la stampa

Store FIGC