Con l’Arabia Saudita Mancini all’esordio da Ct: “Un nuovo inizio, i ragazzi si divertano”

Con l’Arabia Saudita Mancini all’esordio da Ct: “Un nuovo inizio,
Una serata di prime volte attende domani la Nazionale, con l’esordio di Roberto Mancini da Commissario tecnico che coincide con la prima uscita dell’Italia a San Gallo e con il primo confronto della storia con l’Arabia Saudita, che a giugno in Russia sarà alla sua quinta partecipazione alla Fase finale di un Mondiale.

Palcoscenico della sfida con la nazionale guidata da Juan Antonio Pizzi, attualmente al 67° posto nel ranking FIFA, sarà lo stadio ‘Kybunpark’ (ore 20.45 – diretta su Rai 1), dove pochi minuti fa gli Azzurri hanno effettuato il consueto walk around alla vigilia del primo dei tre test amichevoli che vedranno l’Italia opposta anche a Francia (1° giugno a Nizza) e Olanda (4 giugno a Torino): “L’Arabia Saudita sta preparando da un mese il Mondiale – dichiara Mancini nella sala stampa del ‘Kybunpark’ – è una Nazionale affiatata e non sarà una partita semplice. Sarebbe importante cominciare bene”. La strada da seguire è chiara e all’insegna dell’entusiasmo, mettendosi alle spalle le delusioni del recente passato: “Voglio che i ragazzi giochino spensierati, anche commettendo degli errori. In queste tre partite devono giocare e divertirsi, è un nuovo inizio. Domani per me sarà molto emozionate e diverso da tutte le altre volte, guidare la Nazionale è la massima aspirazione per un allenatore”.

L’Italia ripartirà dai giovani, a cominciare da Gianluigi Donnarumma, unico tra i titolari di domani annunciati da Mancini: “Dai giovani mi aspetto entusiasmo – sottolinea il Ct – voglia di giocare e divertirsi. Alcuni hanno debuttato in Nazionale, altri no: essere in Nazionale credo sia una cosa importante per me e per loro, di motivazioni ce ne sono abbastanza”.

Quattro anni dopo l’ultima presenza con l’Uruguay, in una gara che costò all’Italia l’eliminazione dal Mondiale brasiliano, potrebbe tornare in campo anche Mario Balotelli: “Vediamo se farlo giocare domani – dice Mancini – o con la Francia a Nizza, dove ha i suoi tifosi”. Per il suo ritorno in Nazionale Balotelli ha scelto la maglia numero nove, quella che da sempre identifica il bomber della squadra. E non è un caso che, nonostante la lunga assenza, con 13 gol all’attivo sia lui il giocatore più prolifico del gruppo azzurro: “Mario è uno degli attaccanti che speriamo possano darci qualcosa di buono, ora e per il futuro. Tutto dipenderà da lui come dipenderà dagli altri giocatori. Se sarà in forma e giocherà bene, se si impegnerà, non ci sarà nessun tipo di problema”.

Nei giorni scorsi Mancini aveva dichiarato di voler prendere a modello l’Italia di Enzo Bearzot, il Commissario tecnico che nell’82 guidò la Nazionale alla conquista del terzo Mondiale della sua storia: “Sono onorato di succedere a grandi Ct, spero di assomigliare a uno di quelli che hanno portato in Italia la Coppa del Mondo. Ma oggi è difficile dire a chi”.

In sala stampa c’è anche Leonardo Bonucci, l’Azzurro di maggior esperienza tra i giocatori a disposizione del Ct per queste ultime amichevoli stagionali. Domani raggiugerà a quota 78 presenze Gaetano Scirea e Alessandro Nesta (“due leggende, di fronte a loro mi sento in imbarazzo”) e sarà il capitano di una Nazionale che inizia un nuovo corso: “La fascia è un peso che porto con onore – dichiara il difensore del Milan – è il sogno di tutti i bambini. Voglio dimostrare di essere all’altezza della situazione, cercherò di essere esempio per me, gli italiani e i giovani che sono all’inizio di questa avventura”. Dodici anni fa fu proprio Roberto Mancini a farlo debuttare in Serie A: “È un piacere ritrovare il mister che mi ha fatto esordire– conferma Bonucci – si tratta di un bell’inizio”.

A Coverciano ha ritrovato Mario Balotelli (“è cambiato rispetto al passato’ è più maturo”), mentre per la prima volta mancano all’appello Buffon, De Rossi e altri dei senatori con cui ha diviso tanti momenti in Azzurro: “È strano non vedere Gigi, Daniele, non ridere e scherzare insieme a loro. Questo toccherà ad ognuno di noi, diventiamo tutti grandi, il calcio è un ciclo e prima o poi bisogna dire basta a questa carriera. Un po’ mi ha toccato non ritrovare tanti compagni, ma anche amici perché con alcuni di loro il rapporto va oltre il calcio. Da loro ho imparato tanto e cercherò di girare questi insegnamento ai giovani che sono qui oggi. Da parte di tutti c’è grande partecipazione, entusiasmo, credo siano le basi per cominciare un ciclo”.

Per la cartella stampa clicca qui
 
I numeri di maglia degli Azzurri
Portieri: 22 Gianluigi Donnarumma (Milan), 12 Mattia Perin (Genoa), 1 Salvatore Sirigu (Torino);
Difensori: 19 Leonardo Bonucci (Milan), 5 Mattia Caldara (Atalanta), 4 Domenico Criscito (Zenit San Pietroburgo), 3 Danilo D’Ambrosio (Inter), 2 Mattia De Sciglio (Juventus), 6 Alessio Romagnoli (Milan), 15 Daniele Rugani (Juventus), 21 Davide Zappacosta (Chelsea);
Centrocampisti: 26 Daniele Baselli (Torino), 8 Giacomo Bonaventura (Milan), 23 Bryan Cristante (Atalanta), 24 Alessandro Florenzi (Roma), 14 Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Napoli), 27 Rolando Mandragora (Crotone), 16 Lorenzo Pellegrini (Roma);
Attaccanti: 9 Mario Balotelli (Nizza), 11 Andrea Belotti (Torino), 18 Domenico Berardi (Sassuolo), 25 Federico Chiesa (Fiorentina), 10 Lorenzo Insigne (Napoli), 17 Matteo Politano (Sassuolo), 20 Simone Verdi (Bologna), 7 Simone Zaza (Valencia).

Il programma
  
Lunedì 28 Maggio   
h. 20.45 Gara Arabia Saudita-Italia
Al termine incontro con la stampa e trasferimento in hotel per cena
 
Martedì 29 Maggio                 
h. 10.45 Partenza volo charter AZ9000 da San Gallo a Firenze
h. 12.00 Arrivo volo a Firenze e trasferimento a Coverciano
h. 17.00 Allenamento (aperto alla stampa i primi 15 m.)
 
Mercoledì 30 Maggio
h. 10.30 Allenamento (aperto alla stampa ultimi 15 m.)
h. 13.00 Pranzo
A seguire incontro con la stampa
h. 17.00 Allenamento (chiuso)
 
Giovedì 31 Maggio
h. 10.30  Allenamento  
h. 17.30  Partenza volo charter AZ9001 da Firenze a Nizza
h. 18.40  Arrivo a Nizza e trasferimento allo Stadio Allianz Riviera 
h. 19.15 Walk Around  
h. 19.30 Conferenza stampa del CT e 1 calciatore
 
Venerdì 1° Giugno 
h. 21.00 Gara Francia-Italia. Al termine incontro con la stampa e trasferimento in aeroporto
h. 00.45 Partenza volo charter AZ9000 da Nizza a Torino

Sabato 2 Giugno
h. 10.30 Allenamento a Vinovo (aperto alla stampa ultimi 15 m.)
A seguire incontro con la stampa
h. 17.00 Allenamento a Vinovo (chiuso)
 
Domenica 3 Giugno                                
h. 10.30 Allenamento a Vinovo (aperto alla stampa ultimi 15 m.)
A seguire conferenza stampa CT e 1 calciatore
h. 17.00  Allenamento a Vinovo (chiuso)
 
Lunedì 4 Giugno          
h.  20.45 Gara Italia-Olanda. Al termine incontro con la stampa e scioglimento della comitiva
 

Store FIGC