Contro Israele un match che vale i quarti di finale. Nunziata: “Giocheremo per vincere”

Contro Israele un match che vale i quarti di finale. Nunziata: “Giocherem

Alla vigilia dell’incontro decisivo di oggi (ore 20 italiane) contro Israele, la Nazionale Under 17 ha sostenuto un allenamento di rifinitura tattica sul campo numero 11 del St. George’s Park, il centro federale della federazione inglese. La situazione nel gruppo A, che vede l’Inghilterra già qualificata alla fase successiva, si presenta con l’Italia appaiata alla Svizzera al secondo posto. Un successo garantirebbe agli Azzurrini il passaggio ai quarti di finale, ma potrebbe bastare anche un pareggio se la Svizzera non riuscisse a superare l’Inghilterra.

Dopo la sconfitta di misura (2-1) subita nell’ultimo incontro con i padroni di casa dell’Inghilterra, da cui gli Azzurrini sono usciti molto provati fisicamente, il tecnico Carmine Nunziata ha avuto modo di valutare lo stato di forma dei suoi ragazzi e valutare le proprie scelte tenendo conto che sarà costretto a rinunciare a Nicolò Fagioli per somma di ammonizioni e ad aspettare il responso dello staff medico sulle condizioni di Freddi Greco, costretto all’uscita dal campo nel match contro gli inglesi  a causa di un duro intervento che gli ha procurato una forte contusione al piede destro. Il tecnico azzurro non ha dubbi sul modo di affrontare la partita di domani: “Non faremo calcoli – spiega – giocheremo per vincere. Israele è un’ottima squadra che nella gara d’esordio di questo Europeo ha messo in difficoltà l’Inghilterra e non va assolutamente sottovalutati. Non hanno niente da perdere e ce la metteranno tutta per crearci dei problemi”.

Dopo aver perso con l’Inghilterra, gli israeliani hanno subito nel secondo match contro la Svizzera una dura sconfitta (3-0) e, a meno di improbabili capovolgimenti della classifica, hanno pochissime speranze di continuare il loro cammino in questo Europeo. Anche il responsabile tecnico delle Nazionali giovanili Maurizio Viscidi ribadisce i pericoli che si nascondono dietro l’incontro di domani: “Gli israeliani praticano un 4-4-1-1 molto dinamico, soprattutto con le due punte che giocano un calcio veloce e tecnico. Sono usciti molto provati dalla prima partita contro l’Inghilterra, tanto da accusare un crollo fisico contro gli elvetici. Domani credo praticheranno un gioco molto aperto e quindi dovremo stare attenti alle loro folate offensive e magari approfittare degli eventuali spazi che ci lasceranno”.

Intanto, insieme all’Inghilterra, nel gruppo C e D, Olanda e Belgio festeggiano l’avvenuta qualificazione ai quarti: gli orange ieri hanno sconfitto la Spagna (2-0) mettendo in mostra la loro stellina, il centravanti Reder, autore della prima rete e già alla terza realizzazione, mentre i diavoletti rossi hanno calato il poker contro i pari età della Bosnia Erzegovina.
 
Calendario, risultati e classifica del Gruppo A

Prima giornata (4 maggio)
ITALIA-Svizzera 2-0
Inghilterra-Israele 2-1

Seconda giornata (7 maggio)
ITALIA-Inghilterra 2-1
Israele-Svizzera 0-3
Classifica: Inghilterra 6 punti, Svizzera e ITALIA 3, Israele 0

Terza giornata (10 maggio)
ITALIA-Israele (ore 19 locali, 20 italiane – St. George’s Park, Burton upon Trent)
Svizzera-Inghilterra (ore 19 locali, 20 italiane – Rotherham United Stadium, Rotherham)

Store FIGC