Giovedì la semifinale con l’Inghilterra. Dimarco: “Non ci accontentiamo, vogliamo la finale”

Giovedì la semifinale con l’Inghilterra. Dimarco: “Non ci accontentiam

Dopo la storica qualificazione alla semifinale ottenuta contro lo Zambia, questa mattina la Nazionale Under 20 si è trasferita da Suwon in autobus a Jeonju, circa 230 km verso sud, dove giovedì (ore 13 italiane – diretta su Eurosport 2) al ‘World Cup Stadium’ affronterà in semifinale l’Inghilterra.

Nella partita di ieri contro il Messico, gli inglesi si sono imposti nella seconda frazione di gioco (1-0) grazie ad una rete di Dominic Solanke, il talento classe ’97 che ha recentemente firmato per il Liverpool: elemento di punta della compagine inglese, ha finora realizzato due reti, la prima nel match d’esordio con l’Argentina. I leoncini, imbattuti nel loro cammino in questi Mondiali, hanno collezionato 4 vittorie e un pareggio, segnando complessivamente 8 gol e subendone solo 2. Una squadra che pratica un gioco accorto nella fase difensiva, che diventa esplosivo in quella offensiva. E’ sempre l’Europeo dello scorso anno in Germania il precedente più illustre: la squadra di Vanoli in quell’occasione giocò la sua partita più bella e, con una doppietta di Federico Dimarco, conquistò la finale per il titolo continentale.

Il giocatore dell’Empoli, rimasto in Italia per cercare di conquistare la salvezza con il suo club di appartenenza, ha raggiunto la Nazionale solo dopo la fase a gironi esordendo contro la Francia e subentrando ieri nel march con lo Zambia, quando Evani ha dovuto fronteggiare l’emergenza provocata dall’espulsione di Pezzella: “Entrando contro la Francia – racconta Federico – ho provato una profonda emozione, ma ieri mi sono emozionato ancora di più. Ho sentito il peso dell’impegno, dato che dovevamo affrontare un match così importante in dieci. Per come è andata, non potevo chiedere di meglio: il gol e l’assist a Luca (Vido, ndr) mi hanno regalato una soddisfazione che ancora adesso sto assaporando”.
Giovedì c’è l’Inghilterra e riemerge il ricordo del match dello scorso anno in Germania: “Fu una partita fantastica, ma non dobbiamo fermarci ai ricordi. Ci aspetta un match difficile perché gli inglesi sono cresciuti e hanno con loro Solanke, una delle punte più promettenti in Europa. Sono sicuro che i nostri centrali sapranno come affrontarlo e che noi saremo come ieri un gruppo che fonda la sua forza sull’amicizia e sulla lunga militanza nelle squadre nazionali giovanili: molti di noi giocano insieme dall’Under 15 ed è questo il segreto della nostra grande intesa”.

Rispetto al match dello scorso anno il difensore Azzurro ha una motivazione in più: “E’ vero che abbiamo scritto la storia conquistando una semifinale mondiale, ma ancora non abbiamo fatto nulla. Come ci ha detto Mister Evani nello spogliatoio ieri, dopo la partita, non ci dobbiamo accontentare, sarebbe un errore. Noi questa storia la vogliamo scrivere arrivando fino in fondo”.

Quarti di finale (4 e 5 giugno)

Venezuela-USA 2-1 dts
Portogallo-Uruguay 2-2 (4-5 dcr)
ITALIA-Zambia 3-2 dts
Messico-Inghilterra 0-1

Semifinali (8 giugno)

Venezuela-Uruguay (ore 17, 10 italiane diretta su Eurosport 1 – Daejeon World Cup Stadium)
ITALIA-Inghilterra (ore 20, 13 italiane diretta su Eurosport 2 – Jeonju World Cup Stadium)

Finali (11 giugno)

Finale 3°/4° posto (ore 15.30 locali, 8.30 italiane – Suwon World Cup Stadium)
Finale 1°/2° posto (ore 19 locali, 12 italiane) – Suwon World Cup Stadium)

Store FIGC