Grande prestazione degli Azzurrini che con Kean superano all’esordio la Croazia

Grande prestazione degli Azzurrini che con Kean superano all’esordio la C

Una bella Italia supera nella partita d’esordio di questi Europei i padroni di casa della Croazia. Un match dai due volti: un primo tempo equilibrato e cauto; una ripresa durante la quale gli Azzurrini offrono una bella prova corale ottenendo una vittoria, contenuta solo dai miracoli Kotarski, il portiere-capitano della Croazia.
Durante la prima frazione di gioco l’occasione più nitida per andare in vantaggio è dell’Italia: al 33’ Kean, imbeccato in area da un bel lancio di Visconti, spara forte sul portiere un tiro che avrebbe meritato ben altra destinazione.

Nella ripresa cadono i timori riverenziali e i croati si rendono pericolosi su calcio da fermo con Prsir che da sinistra aggira la barriera e mette la palla vicino all’incrocio ma Ghidotti non si fa sorprendere. Risponde l’Italia due minuti dopo, al 46’, con una bella azione condotta sulla fascia destra: Portanova libera Merola il cui tiro supera il portiere che però lambisce il palo sinistro. Da questo momento in poi gli Azzurrini prendono in mano le redini del gioco ed è Kean a salire in cattedra. Le azioni più rilevanti si susseguono  a partire dal 67’ quando una bella azione corale dell’Italia, innescata da Kean poco sopra a linea di centrocampo,  libera Visconti sulla destra che davanti al portiere si fa deviare il tiro ed è Vignato a raccogliere la palla calciando a botta sicura verso la porta ma il suo tiro viene intercettato sulla linea da un difensore croato. Kean prende la ribalta e in due occasioni è il portiere-capitano della Croazia, Kotarski a salvare il risultato Si arriva a due minuti dalla fine, al 78’, quando il solito Portanova lancia Kean sulla destra che si libera con un dribbling del suo avversario diretto e questa volta Kotarski nulla può sul tiro incrociato del centravanti Azzurro. E’ il meritato vantaggio che dopo tre minuti di recupero si trasforma nella prima vittoria della Nazionale Italiana in questi Europei in Croazia.

Grande la soddisfazione di Bigica che elogia i suoi ragazzi per il temperamento mostrato nell’arco di tutto il match: “Una partita difficile, giocata contro la squadra di casa. Nel primo tempo non si trovavano i varchi ma nel secondo i ragazzi hanno preso in mano il gioco e hanno vinto un match importante. Questa vittoria servirà a far crescere il loro bagaglio di esperienza”.

Nell’altro incontro del girone A, la remontada regala alla Spagna la vittoria sulla Turchia: gli iberici, sotto di due gol dopo neanche 15 minuti di gioco, riescono a pareggiare i conti nella prima frazione e a realizzare la rete vincente a 8 minuti dalla fine dell’incontro.

Croazia-Italia 0-1
Marcatori: Kean (78’)
Croazia. Kotarsky (C), Hlevnjak, Nekic, Radic, Colina, Hanuljak, Franjic, Prsir (Krizmanic 64’), Krekovic (Mitrovic 73’), Sego, Marin( Baturina 76’). All. Basic. A disp. Bazdaric, Vuskovic, Hrvoj, Liubic.
Italia (4-4-2). Ghidotti, Candela (Bellodi 52’), Anzolin, Bettella (C), Campeol, Portanova, Rizzo Pinna (Biancu 74’), Caligara, Visconti, Merola, Kean. All. Bigica. A disp. Carnesecchi, Nicolussi Caviglia, Vignato.
Arbitro. Fabio Verssimo (POR); Assistenti: Samat Tergeussizov (KAZ) e Paul Robinson (NIR); Quarto Uomo: Nicolas Laforge (BEL).
Ammoniti. Prsir (41’), Portanova (68’), Sego (77’); Spettatori. 5000
Classifica. Italia, Spagna 3 punti; Croazia, Turchia 0.

Il calendario del Gruppo A

Prima giornata (3 maggio)
Croazia-ITALIA 0-1
Turchia-Spagna 2-3

Seconda giornata (6 maggio)
Croazia-Turchia (ore 13.15, Rijeka)
Spagna-ITALIA (ore 17.45, Rijeka, diretta Eurosport1)

Terza giornata (9 maggio)
ITALIA-Turchia (ore 12, Rijeka)
Croazia-Spagna (ore 12, Kostrena)

Store FIGC