Il Ct Di Biagio osservatore d’eccezione all’amichevole in famiglia della B Italia: “Qui per capire chi fa al caso nostro”

Il Ct Di Biagio osservatore d’eccezione all’amichevole in famig

Si è conclusa con un match in famiglia la due giorni di raduno della B Italia a Roma. I migliori giocatori classe ’96, ’97 e ’98 della Serie B si sono ritrovati per lo stage, terzo appuntamento stagionale dopo l’amichevole con l’AIC e quella con l’Iran.

Sotto gli occhi del tecnico della Nazionale Under 21 Luigi Di Biagio, l’amichevole ha visto il successo per 4-1 della squadra ‘azzurra’, passata subito in vantaggio con Valzania e capace di prendere il largo nella ripresa grazie ad una doppietta di Volpe e al gol di Castrovilli. Nel finale rete della bandiera per i bianchi ad opera di Rocca.

Soddisfatto al termine della gara il tecnico Massimo Piscedda: “I ragazzi si sono impegnati al massimo, dando prova di aver capito la filosofia di questa rappresentativa. E’ uno step che questi giovani devono fare perché serve a maturare, del resto tantissimi calciatori che poi hanno fatto carriera sono passati da qui mettendo le basi per il loro futuro. Si tratta di ragazzi molto interessanti, alcuni hanno modo di giocare con continuità mentre altri un po’ meno e la B Italia serve anche a dare fiducia a calciatori che la B la vivono direttamente”.

“Con Piscedda, al quale vanno i miei ringraziamenti insieme a quelli per la Lega B per il lavoro svolto – ha dichiarato Di Biagio – siamo sempre coordinati perché dà la possibilità a questi ragazzi di vivere un’esperienza molto formativa. Noi siamo qui per capire chi può fare al caso nostro, in ottica Under 21 e Under 20, e abbiamo l’obiettivo di monitorare costantemente questi giovani pieni di talento”.

Store FIGC