Italia-Romania: Azzurri in campo con AIRC per sostenere la ricerca sul cancro

Italia-Romania: Azzurri in campo con AIRC per sostenere la ricerca sul canc
In concomitanza con i Giorni della Ricerca, la Nazionale Italiana scende in campo al fianco di AIRC per l’iniziativa ‘Un Gol per la ricerca’.

In occasione dell’amichevole con la Romania, in programma allo Stadio ‘Dall’Ara’ di Bologna martedì 17 novembre, gli Azzurri invitano i tifosi a sostenere attivamente i progetti dei giovani campioni della ricerca sul cancro inviando un SMS al 45509*. Il ricavato contribuirà a sostenere il percorso di formazione e specializzazione di giovani ricercatori italiani, dal post-laurea in Italia a periodi di specializzazione all’estero, fino al rientro in Italia dove svilupperanno progetti indipendenti. Durante la gara contro la nazionale romena, una rappresentanza dei 20.000 volontari AIRC porterà sul terreno di gioco lo striscione con il messaggio della campagna.

Per sostenere le attività di fundraising promosse dall’associazione, la FIGC donerà inoltre ad AIRC l’esperienza di vivere l’emozione del walkabout durante una gara della Nazionale. Tramite piattaforma online Charity Stars, AIRC avrà la possibilità di mettere all’asta l’esperienza di vivere lo stadio nel pre-partita. Gli otto aggiudicatari dell’asta potranno accedere all’area Media, alla Media Working Area, alla Mixed Zone, entrare negli spogliatoi a pochi minuti dal calcio di inizio, accedere in campo dal tunnel e visitare ‘Casa Azzurri’. Per partecipare all’asta clicca qui.

Negli ultimi cinquant’anni la ricerca oncologica ha raggiunto straordinari traguardi, contribuendo a rendere il cancro sempre più curabile: il tasso di mortalità è diminuito del 18% per gli uomini e del 10% per le donne negli ultimi due decenni. Una persona su quattro può considerarsi guarita, perché torna ad avere la stessa aspettativa di vita della popolazione generale, cioè di chi non ha mai avuto una diagnosi di tumore.

“AIRC finanzia circa 5.000 ricercatori in tutta Italia, di questi circa 3.500 sono under 40 – spiega Niccolò Contucci, Direttore Generale AIRC – Il nostro obiettivo è far crescere una nuova generazione di scienziati che consenta alla ricerca oncologica italiana di restare un’eccellenza assoluta, proseguendo il lavoro fatto in questi ultimi 50 anni. I più recenti dati pongono il nostro Paese al vertice in Europa per le guarigioni da cancro, si tratta di un risultato importante ma certo non ci può bastare. Grazie al supporto di FIGC e al sostegno degli Azzurri possiamo coinvolgere il grande pubblico dei tifosi di calcio e sono certo che la loro generosità ci consentirà di raccogliere risorse importanti per raggiungere al più presto nuovi traguardi per rendere il cancro sempre più curabile”.

*Numero attivo fino al 17 novembre. E’ possibile donare 2 euro con un SMS al 45509 da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Tiscali oppure chiamando il 45509 da telefono fisso per donare 2 euro per ciascuna chiamata fatta da rete fissa Vodafone e TWT, oppure 5 o 10 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb e Tiscali. I gestori devolveranno l’intero importo ad AIRC.

Store FIGC