Lippi incontra i tecnici dei paesi caraibici nel quadro dell’accordo MAE-FIGC

Lippi incontra i tecnici dei paesi caraibici nel quadro dell’accordo MAE-
“C’è un grande entusiasmo nei confronti del calcio e anche tanta ammirazione per quello che rappresenta in particolare il calcio italiano”: Marcello Lippi, tecnico campione del mondo nel 2006 con gli Azzurri, racconta così l’esperienza vissuta ai Caraibi, dove l’ex CT ha incontrato nei giorni scorsi i commissari tecnici delle Nazionali caraibiche.
L’iniziativa si inserisce nel quadro dell’accordo di collaborazione siglato tra il Ministero degli Affari Esteri e la Federazione Italiana Giuoco Calcio, che ha l’obiettivo di sviluppare progetti di cooperazione in tutto il mondo attraverso il calcio ed ha permesso di aggiungere un altro tassello alla consolidata cooperazione italiana con i paesi caraibici nel capacity building (tanti i settori già oggetto della nostra cooperazione: cultura, energia rinnovabile, lotta alla criminalità). Il primo incontro si è svolto a St. Vincent e vi hanno preso parte i tecnici della Nazionali di Guyana, Saint Lucia, Suriname, Trinidad and Tobago; secondo appuntamento poi ad Antigua dove sono intervenuti gli allenatori delle Nazionali di Bahamas, Belize e Jamaica.

“Nel corso dei due incontri – ha aggiunto Lippi – ho notato molta attenzione da parte dei tecnici intervenuti ed una grande voglia di crescere da parte di tutto il movimento calcistico, nonostante le difficoltà che devono affrontare sotto tanti punti di vista, ad esempio l’organizzazione dei campionati. Ci siamo confrontati a lungo, abbiamo illustrato l’evoluzione del calcio in Europa e le dinamiche legate all’attività di squadre di club e Nazionali. Sono stati incontri davvero molto piacevoli”. “Il successo dell’iniziativa e l’entusiasmo con cui siamo stati accolti – ha sottolineato l’Inviato Speciale per i Paesi dei Caraibi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministro Plenipotenziario Paolo Serpi – è ulteriore testimonianza del rapporto privilegiato che l’Italia ha costruito nel tempo con questi Paesi”.

Nelle prossime settimane, MAE e FIGC avvieranno altri progetti che saranno definiti a breve e riguarderanno le isole del Pacifico: in tal modo il know how della FIGC, in particolare sotto il profilo tecnico, verrà messo a disposizione del MAE per rafforzare le sue attività in alcune aeree strategiche per la diplomazia italiana. Il calcio italiano, infatti, grazie alla sua storia vincente, alla qualità della preparazione tecnica e all’organizzazione del sistema, rappresenta un canale di dialogo privilegiato a livello internazionale.

Nella foto: Marcello Lippi e il Min. Plen. Paolo Serpi durante una visita istituzionale nei Caraibi

Store FIGC