“Made in Italy”: Sirigu da record, Borini torna al gol

“Made in Italy”: Sirigu da record, Borini torna al gol

Nonostante il suo Osasuna resti fanalino di coda in Liga e l’Atletico Madrid abbia chiuso il match pasquale sul 3-0, Salvatore Sirigu è stato capace di una performance da record. Un’annata difficile per l’ex Psg e Siviglia, ritrovatosi in una compagine molto meno blasonata alla ricerca dei minuti smarriti. Sfida accettata con grande umiltà dal portiere italiano che pian piano sta tornando ai livelli di eccellenza che gli sono valsi la Nazionale e la palma di miglior portiere della Ligue 1 per due volte. Il risultato finale del match di Madrid non rende giustizia alla sua performance di alto livello, condita, come anticipato, da un piccolo record: il nostro connazionale è stato in grado di parare due calci di rigore in meno di due minuti di gioco, tra l’89’ e il 91′, rispettivamente a Thomas e Carrasco. Magra consolazione? Forse sì ma il dato resta ed è superlativo.

Attraversando la Manica ritroviamo finalmente Fabio Borini esultare per un gol. L’attaccante del Sunderland subentra nei minuti finali e riesce a graffiare subito realizzando la rete del definitivo 2-2 contro il West Ham. I Black Cats restano ultimi in Premier ma la stagione di Borini è senza dubbio positiva, specie a livello di rendimento. Sempre in Inghilterra, la domenica di Pasqua è stata nobilitata dall’attesissimo scontro tra Manchester United e Chelsea, di scena all’Old Trafford. Match a senso unico, con i Red Devils abili ad arginare la micidiale velocità degli esterni di Conte per mezzo una prestazione lucida e autorevole che ha partorito il 2-0 finale; merita menzione Darmian, schierato titolare sull’out mancino della difesa a 4 da Mourinho e sempre puntuale su ogni chiusura e diagonale difensiva.

Store FIGC