Mancini dirige il suo primo allenamento da Ct: “Sono fiducioso, i giovani possono dare tanto”

Mancini dirige il suo primo allenamento da Ct: “Sono fiducioso, i giovani

È iniziata l’avventura di Roberto Mancini sulla panchina della Nazionale. Il neo Ct ha diretto questa mattina a Coverciano la sua prima seduta di allenamento in vista delle amichevoli con Arabia Saudita (28 maggio a San Gallo), Francia (1° giugno a Nizza) e Olanda (4 giugno a Torino). Sorridente, in maglietta e pantaloncini e con gli scarpini ai piedi, Mancini ha partecipato attivamente all’allenamento, correndo sul campo insieme ai giocatori come fosse uno di loro: “Sono abituato così – ha esordito incontrando i giornalisti in conferenza stampa – è andato tutto bene. In questo primo giorno abbiamo fatto un po’ di conoscenza. Non sono un mago, non ho la bacchetta magica per risolvere tutto in una, tre o cinque partite. Ci vuole tempo. Questa deve essere una squadra che unisce in un momento di difficoltà”.

Detto che il commissariamento della FIGC non può e non deve rappresentare un alibi, anzi (“l’ultimo Mondiale è stato vinto con il commissario, spero sia di buon auspicio”), il modello di riferimento è l’Italia di Bearzot, che superando le critiche e la diffidenza di gran parte della stampa e dell’opinione pubblica riuscì a vincere il Mundial ’82: “È la Nazionale a cui sono più legato, che era partita con problemi e polemiche e che unì il Paese in modo straordinario”.

A chi gli fa notare che qualche anno fa la Nazionale poteva attingere da un serbatoio molto più ampio rispetto ad oggi replica così: “Prima c’erano tantissimi talenti e tutti insieme, c’era un’abbondanza incredibile. Io, però, sono fiducioso e penso che questi giocatori possano dare tanto alla Nazionale. Molti di loro sono giovani, non hanno giocato tanto in Europa, ma faranno esperienza e hanno bisogno di fiducia. Il lavoro sarà più faticoso del passato, ma la Nazionale è sempre riuscita a far diventare i giocatori più bravi. E le vittorie sono arrivate quando nessuno se le aspettava. Tante nazionali avevano problemi e poi nel giro di qualche anno sono diventate di alto livello”.

Porte aperte, anzi porta sempre aperta, per Buffon, così come per un altro dei cosiddetti ‘senatori’ come Daniele De Rossi: “Con Gigi ho parlato al telefono – dichiara il Ct – e mi ha spiegato la sua intenzione, che vuol continuare a giocare. Tutti quelli che giocheranno e si dimostreranno i migliori possono essere chiamati in Nazionale”. Lo sa bene Mario Balotelli, tornato a indossare la maglia azzurra quattro anni dopo il Mondiale brasiliano: “Cosa mi ha detto? Per ora mi ha detto soltanto ‘buongiorno mister’ – scherza Mancini, simulando il timbro vocale dell’attaccante del Nizza e scatenando le risate dei giornalisti presenti in sala – ma avremo tempo di parlare in questi giorni. L’ultima volta che ci siamo visti è stata quattro anni fa, ora penso che sia diventato più maturo, ha due bambini e credo che questo lo aiuti. Ho fiducia perché negli ultimi due anni ha fatto bene, dipenderà molto da lui”.

Dopo le defezioni di Emerson Palmieri e Claudio Marchisio, costretti a saltare per infortunio gli ultimi impegni stagionali della Nazionale, oggi ha lasciato il ritiro anche Federico Bernardeschi: il giocatore della Juventus si è presentato infortunato al raduno e, in accordo con il club, ha fatto a casa per proseguire le cure. Assenti alla seduta di questa mattina anche Ciro Immobile e Simone Zaza, che hanno svolto accertamenti medici.
“Ora vediamo le condizioni di Immobile e Zaza, se c’è qualcuno che non sta bene non voglio correre il rischio di perderlo per infortunio. Forse chiameremo qualche ragazzo dall’Under 21, anche perché i più giovani devono giocare partite di livello come queste. Non conta che siano amichevoli, siamo l’Italia e dobbiamo provare a vincere ogni partita, cercando di giocare bene. Il campionato è finito e abbiamo giocatori abbastanza stanchi – avverte Mancini – in queste tre partite la rotazione sarà totale”. Anche tra i pali Donnarumma, Perin e Sirigu avranno la loro chance per mettersi in mostra, senza nessuna gerarchia già decisa: “Abbiamo tre ottimi portieri e devo conoscerli bene. Ci aspettano tre partite e giocheranno tutti e tre”.

Per la cartella stampa clicca qui
 
L’elenco dei convocati
 
Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Genoa), Salvatore Sirigu (Torino);
Difensori: Leonardo Bonucci (Milan), Mattia Caldara (Atalanta), Domenico Criscito (Zenit San Pietroburgo), Danilo D’Ambrosio (Inter), Mattia De Sciglio (Juventus), Alessio Romagnoli (Milan), Daniele Rugani (Juventus), Davide Zappacosta (Chelsea);
Centrocampisti: Daniele Baselli (Torino), Giacomo Bonaventura (Milan), Bryan Cristante (Atalanta), Alessandro Florenzi (Roma), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Napoli), Rolando Mandragora (Crotone), Lorenzo Pellegrini (Roma);
Attaccanti: Mario Balotelli (Nizza), Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Chiesa (Fiorentina), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Matteo Politano (Sassuolo), Simone Verdi (Bologna), Simone Zaza (Valencia).

Staff – Team Manager: Gabriele Oriali; Commissario Tecnico: Roberto Mancini; Assistenti tecnici: Alberico Evani, Angelo Adamo Gregucci, Giulio Nuciari, Fausto Salsano; Preparatori atletici: Giovanni Brignardello e Claudio Donatelli; Allenatore dei portieri: Massimo Battara; Match Analyst: Antonio Gagliardi; Medici: Carmine Costabile e Angelo De Carli; Fisioterapisti: Alfonso Casano, Maurizio Fagorzi, Emanuele Randelli, Fabrizio Scalzi; Osteopata: Walter Marinelli; Nutrizionista: Matteo Pincella.

Il programma
 
Giovedì 24 Maggio
h. 10.30 Allenamento (aperto alla stampa ultimi 15 m.)
h. 13.30 Conferenza stampa del CT
h. 17.00 Allenamento (chiuso)
 
Venerdì 25 Maggio
h. 10.30 Allenamento (aperto alla stampa ultimi 15 m.)
h. 13.00 Pranzo
A seguire incontro con la stampa
h. 17.00 Allenamento (chiuso)
 
Sabato 26 Maggio
h. 10.30 Allenamento (aperto alla stampa ultimi 15 m.)
h. 13.00 Pranzo
A seguire incontro con la stampa
h. 17.00 Allenamento (chiuso)
 
Domenica 27 Maggio
h. 10.30 Allenamento
h. 17.45 Partenza volo charter  AZ9001 da Firenze a San Gallo
h. 19.00 Arrivo volo a San Gallo e trasferimento allo Stadio Kybunpark 
h. 19.30 Walk around
h. 19.45 Conferenza Stampa del Ct e 1 calciatore
 
Lunedì 28 Maggio   
h. 20.45 Gara Arabia Saudita-Italia
Al termine incontro con la stampa e trasferimento in hotel per cena
 
Martedì 29 Maggio                 
h. 10.45 Partenza volo charter AZ9000 da San Gallo a Firenze
h. 12.00 Arrivo volo a Firenze e trasferimento a Coverciano
h. 17.00 Allenamento (aperto alla stampa i primi 15 m.)
 
Mercoledì 30 Maggio
h. 10.30 Allenamento (aperto alla stampa ultimi 15 m.)
h. 13.00 Pranzo
A seguire incontro con la stampa
h. 17.00 Allenamento (chiuso)
 
Giovedì 31 Maggio
h. 10.30  Allenamento  
h. 17.30  Partenza volo charter AZ9001 da Firenze a Nizza
h. 18.40  Arrivo a Nizza e trasferimento allo Stadio Allianz Riviera 
h. 19.15 Walk Around  
h. 19.30 Conferenza stampa del CT e 1 calciatore
 
Venerdì 1° Giugno 
h. 21.00 Gara Francia-Italia. Al termine incontro con la stampa e trasferimento in aeroporto
h. 00.45 Partenza volo charter AZ9000 da Nizza a Torino

Sabato 2 Giugno
h. 10.30 Allenamento a Vinovo (aperto alla stampa ultimi 15 m.)
A seguire incontro con la stampa
h. 17.00 Allenamento a Vinovo (chiuso)
 
Domenica 3 Giugno                                
h. 10.30 Allenamento a Vinovo (aperto alla stampa ultimi 15 m.)
A seguire conferenza stampa CT e 1 calciatore
h. 17.00  Allenamento a Vinovo (chiuso)
 
Lunedì 4 Giugno          
h.  20.45  Gara Italia-Olanda– Arbitro Bezborodov (Russia)
Al termine incontro con la stampa e scioglimento della comitiva

Store FIGC