Orgoglio Azzurro: battuta la Spagna ai rigori, l’Italia chiude l’Europeo al 3° posto

Orgoglio Azzurro: battuta la Spagna ai rigori, l’Italia chiude l’Europe

Non luccica come l’oro, ma la medaglia di bronzo che l’Italbeach ha conquistato battendo ai rigori la Spagna conferma il valore di un gruppo collaudato, entrato ormai da anni a far parte del gotha del calcio sulla sabbia e che ancora una volta è arrivato ad un passo dal compiere l’impresa.

Dopo il quarto posto di quattro mesi fa al Mondiale disputato alle Bahamas, alla Beach Arena ‘Carlo Guarnieri’ di Terracina gli Azzurri si sono fermati sul terzo gradino del podio di un Campionato Europeo vissuto da protagonisti, con il rimpianto per una semifinale giocata senza il proprio bomber Gabriele Gori, assente per squalifica, e in cui la Russia ha potuto contare anche sulla buona sorte. E così il titolo è andato ai russi, vittoriosi per 3-1 nella finalissima con il Portogallo, mentre l’Italia ha dovuto tirare fuori tutto il suo carattere per avere la meglio sulla Spagna nella ‘finalina’ per il terzo posto.

Come spesso accade nel Beach Soccer, infatti, una partita che sembrava in discesa dopo i gol messi a  segno nel primo tempo da Simone Marinai e Paolo Palmacci si è complicata improvvisamente e, quando Gabriele Gori ha fallito da pochi passi la clamorosa occasione del 3-2 all’ultimo istante del tempo supplementare, una nuova beffa sembrava alle porte. Ma dal dischetto Marinai e capitan Corosiniti non hanno sbagliato, Del Mestre ha bloccato il tiro di Lllorenc ed Hernandez ha calciato  fuori, regalando la medaglia di bronzo alla squadra del Ct Massimo Agostini.

“E’ stata un’esperienza bellissima – il commento del Dirigente accompagnatore della Nazionale Ferdinando Arcopinto – e ancora una volta, dopo Catania, sul suolo nazionale. Peccato non aver giocato la finalissima, ma siamo comunque soddisfatti del risultato raggiunto. Sul fronte organizzativo faccio un plauso alla BSWW, alla LND, alla città di Terracina, agli sponsor, e a tutti coloro che hanno contribuito al successo di questa manifestazione. In tutto quello che facciamo c’è sempre cuore, un grande cuore”.

Italia-Spagna  4-2 dtr (2-1; 0-1; 0-0; 0-0)
Italia:
 Carpita, Remedi, Di Palma, Frainetti, Marinai, Ramacciotti, Corosiniti, Zurlo, Gori, Palmacci, Del Mestre, Palazzolo. All: Agostini
Spagna:  Bouzian, Hernandez, Molina, Caro, Perez, Plata Hernandez, Navarro, Llorenc Lèon, Lacarcel, Gonzalez Molina, Garcia, Sanchez. All: Alonso
Arbitri: Joaquim (POR), Ostrowski (POL), Jude (MAL), Torsten (GER)
Reti:  1’ pt Marinai (I), 6’ pt Palmacci (I), 10’ pt Llorenc (S); 12’ st Cintas Caro (S).
Tiri di rigore: Marinai (I) gol, Llorenc (S) parato, Corosiniti (I) gol, Hernandez (S) fuori

I risultati delle finali

(Promotion per il 7° posto) Moldavia-Romania 5-3
(Promotion per il 5° posto) Bulgaria-Inghilterra 3-5
(Superfinal per il 7° posto) Polonia-Ucraina 4-4 (1-2)
(Superfinal per il 5° posto) Svizzera-Bielorussia 6-4
(Promotion per il 3° e 4° posto ) Grecia-Ungheria 1-3
(Promotion Finale 1° e 2°) Estonia-Turchia 2 – 4
(Superfinal per il 3° e 4° posto) ITALIA-Spagna 4-2 dtr
(Superfinal 1° e 2° posto) Portogallo-Russia 1-3

Store FIGC