Per l’Italia partenza sul velluto: 8-4 alla Serbia all’esordio nelle qualificazioni Mondiali

Per l’Italia partenza sul velluto: 8-4 alla Serbia all’esordio nelle qu

Italia sul velluto nella prima partita del Girone A della FIFA Beach Soccer World Cup, le qualificazioni europee al Mondiale di Bahamas 2017. Gli Azzurri hanno schiantato la Serbia con un rotondo 8-4, dominando il primo e terzo tempo con un brivido nel secondo a causa di alcuni episodi rocamboleschi. Gabriele Gori, dopo aver saltato l’Europeo per infortunio, è tornato con l’argento vivo addosso, segnando una tripletta e sfiorando più volte il poker personale. Per lui sono 21 gol nel 2016 con la maglia azzurra. Paolo Palmacci ha fatto collezione di legni (quattro), Di Palma ha realizzato una doppietta nei momenti caldi del match, capitan Corosiniti ha segnato dopo appena quattro secondi dal calcio d’inizio e Marinai ha aperto le marcature nel secondo tempo, quando la Serbia ha trovato tre reti fortunose.

Bello il colpo d’occhio dell’Arena, gremita da almeno 1.200 spettatori. L’Italia si è dimostrata ancora una volta micidiale ai blocchi di partenza: gli Azzurri hanno sempre vinto nelle gare di inaugurazione della qualificazioni ai Mondiali dal 2005 ad oggi. “Me l’aspettavo questa prestazione – il commento del Ct Massimo Agostini – i ragazzi si sono allenati bene e l’approccio alla gara è stato corretto. Abbiamo sprecato tanto e la partita stava complicandosi, ma siamo stati bravi a rimanere concentrati. Voglio che la tensione sia sempre alta, è solo il primo passo di un lungo camino”.

Domani, sempre alle ore 17.45 (diretta su RaiSport 1), l’Italia affronterà la sorprendente Turchia, vittoriosa sulla Bielorussia e, in caso di successo, gli Azzurri saranno aritmeticamente qualificati alla 2ª fase con il primo posto ad un passo. Le due nazionali non si affrontano dal 2011, l’Italia è imbattuta negli unici due precedenti (uno proprio nel girone di Qualificazione al Mondiale di Ravenna 2011 giocato a Bibione nel 2010), ma alla luce dei risultati della prima giornata bisogna essere accorti, nulla è scontato.

SERBIA – ITALIA 4-8 (1-3; 3-2; 0-3)
Serbia: Milivojevic, Filimonovic, Antic, Grujic, Radisavljevic, Cubrilovic, Lazic, Cetkovic, Vucicevic, Pantelic. All: Knezevic
Italia: Spada, Ramacciotti, Corosiniti (Cap.), Gori, Palmacci, Marinai, Frainetti, Del Mestre, Marrucci, Di Palma. All: Agostini
Arbitri: Tashkov (Bulgaria) e Mammadov (Azerbaijan)
Reti: 1’pt Corosiniti (I), 10’pt Radisavljevic (S), 10’pt Gori (V), 12’ pt Gori (V); 1’st Marinai (I), 10’st rig. Di Palma (I), 10’st Cetkovic (S), 12’st Vucicevic (S), 12’st Cetkovic (S); 4’tt Gori (I), 7’tt Ramacciotti (I), 10’ tt Di Palma (I)

RISULTATI, CLASSIFICHE E PROGRAMMA

Venerdì 2 settembre                                   
Gruppo A: Bielorussia-Turchia 2-3; Serbia-ITALIA 4-8
Classifica: ITALIA e Turchia 3 punti; Bielorussia e Serbia 0
Gruppo B: Inghilterra-Romania 6-4; Moldavia-Portogallo 0-15
Classifica: Portogallo e Inghilterra 3 punti, Romania e Moldavia 0
Gruppo C: Germania-Norvegia 4-3 det; Kazakhstan-Russia 1-5
Classifica: Russia 3 punti, Germania 2, Norvegia e Kazakhstan 0
Girone E: Danimarca-Spagna 2-10
Classifica: Spagna 3 punti, Polonia*, Estonia * e Danimarca 0
Gruppo G: Bulgaria-Ungheria 7-8 dcr (3-3); Francia-Azerbaijan 3-2
Classifica: Francia 3 punti, Ungheria 1,  Bulgaria e Azerbaijan 0
*una gara in meno

Sabato 3 settembre
Gruppo A: h 15:15 Bielorussia-Serbia – h 17:45 Italia-Turchia (diretta Rai Sport)
Gruppo B: h 11:30 Inghilterra-Moldavia – h 16:30 Portogallo-Romania
Girone D: h 9:00 Lituania-Svizzera – h 12:45 Grecia-Olanda
Gruppo E: h 10:15 Polonia-Estonia
Gruppo F: h 9:00 Rep. Ceca-Austria – h 14:00 Georgia-Ucraina

REGOLAMENTO
La FIFA Beach Soccer World Cup – Europe Qualifier, in programma dal 2 all’11 settembre a Jesolo, si presenta in una nuova veste. Quest’anno, per la prima volta nella storia, le qualificazioni coinvolgeranno 24 nazionali, il numero più alto mai registrato. Passano al turno successivo le prime due dei sette gironi più le due migliori terze. Come nel 2014, anche in questa occasioni le sedici squadre ancora in corsa giocheranno fino alla fine dell’evento. Il momento nevralgico si vivrà nella seconda fase in cui le nazionali saranno divise in quattro gironi formati da altrettante squadre. Le prime di ogni raggruppamento si qualificano per il mondiale. Le semifinali e le finali serviranno per determinare la griglia definitiva. I primi due giorni si disputeranno nove partite, gli altri otto giorni saranno animati da altrettante partite, in tutta la manifestazione si giocheranno 82 gare.

Store FIGC