Qualificazioni. L’Italia supera anche la Germania, il Mondiale è vicino

Qualificazioni. L’Italia supera anche la Germania, il Mondiale è vicino

L’Italia crea tanto, spreca, parte piano poi ingrana la marcia più alta, cade si rialza e sul filo della sirena piazza il colpo ferale. La Germania rimane solo un ricordo. Una vittoria di testa quella ottenuta dagli azzurri sui tedeschi piegati per 5-4 al termine di una partita pazza. I due gol di Ramacciotti sono arrivati sul filo della sirena, nel mezzo il centro di Biermann che aveva riaperto una gara praticamente chiusa. Il pubblico di Jesolo ha risposto ancora presente sostenendo per tutto l’incontro gli azzurri della sabbia in questa seconda giornata della seconda fase delle qualificazioni europee al mondiale.

Fino a metà terzo tempo la sfida era nelle mani dell’Italia grazie alla doppietta di Gabriele Gori (14 reti nel torneo per lui) e al centro del viareggino Di Palma. Poi un rinvio fortunoso di Olli a 2’ dal termine ha rimesso tutto in gioco. E così nell’ultimo minuto si è consumato il finale thrilling con lieto fine. Ora gli azzurri sono primi soli in testa al girone ma non è ancora fatta. Quinto successo azzurro con i tedeschi che son riusciti a superare l’Italia solo una volta ai rigori nel 2014. Domani venerdì 9 settembre sempre alle 17.45 in diretta su Raisport 2 l’Italia affronterà l’Ungheria. Se vince è qualificazione al Mondiale Bahamas 2017, se perde torna tutto in discussione perché oltre ai magiari anche la Germania può arrivare a 6 punti e scatterebbero una serie di calcoli per la classifica avulsa. I numeri non sono la verità ma possono aiutare a capire. Con i magiari sono sette i precedenti, sei affermazioni degli azzurri con un computo di 40 gol fatti e 15 subiti. L’unica vittoria dell’Ungheria risale al 2009.

Grande sorpresa in questa 2^ giornata, la Polonia compie il miracolo battendo i pluridecorati della Russia dopo aver superato i campioni d’Europa dell’Ucraina ed è la prima nazionale a staccare il biglietto per i mondiali di Bahamas. I polacchi per la prima volta si qualificano alla massima competizione mondiale. Tra di loro due vecchia conoscenze italiane, Sagan e Ziober hanno giocato diversi campionati di Serie A. La Russia dopo aver partecipato a cinque kermesse mondiali di fila vincendone due deve abdicare. Dopo due turni nessun’altra squadra ha staccato il biglietto per i Mondiali. Segno del grande equilibrio che regna nel contesto europeo di beach soccer. Portogallo e Svizzera hanno un vantaggio sulle altre, la Spagna rischia di rimanere fuori.

ITALIA-GERMANIA 5-4 (1-1; 2-0; 2-3)
Italia: Spada, Del Mestre, Carpita, Corisiniti (Cap.), Fraineti, Marrucci, Ramacciotti, Di Palma, Marinai, Palmacci, Zurlo, Gori. All: Agostini
Germania: Rohlmann, Kniller, Lovchev, Keppinho, Biermann, Weirauch, Olli (Cap.), Muller, Thurk, Beqiri, Monch, Gottlich. All: Boringschulte
Arbitri: Ostrowski (Polonia) e Arzuolaitis (Lituania)
Reti: 8’pt Keppinho (G), 8’pt Gori (I); 6’st Di Palma (I), 9’st Gori (I); 9’tt Biermann (G), 10’tt Olli (G), 12’tt Ramacciotti (I), 12’tt Biermann (G), 12’ tt Ramacciotti
Ammoniti: Weirauch, Biermann, Thurk (G), Marinai (I)

2ª FASE
RISULTATI E CLASSIFICHE

Mercoledì 7 settembre
G1) Ungheria-Germania 2-4 – Rep. Ceca-Italia 2-5

G2) Bielorussia-Francia 6-7 dcr (4-4) – Grecia-Portogallo 0-8

G3) Ucraina-Polonia 3-4 – Moldavia-Russia 3-8

G4) Spagna-Azerbaijan 2-4 – Turchia-Svizzera 5-6

Giovedì 8 settembre
G1) Ungheria-Rep. Ceca 4-2 – Italia-Germania 5-4
Classifica: Italia 6; Germania, Ungheria 3; Rep. Ceca 0

G2) Bielorussia-Grecia 6-3 – Portogallo-Francia 5-3
Classifica: Portogallo 6; Bielorussia 3; Francia 1; Grecia 0

G3) Ucraina-Moldavia 7-2 – Russia-Polonia 3-5
Classifica: Polonia 6; Russia, Ucraina 3; Moldavia 0

G4) Spagna-Turchia 8-2 – Svizzera-Azerbaijan 7-6
Classifica: Svizzera 6; Azerbaijan, Spagna 3; Turchia 0

PROGRAMMA

Venerdì 9 settembre
G1) h 9:00 Germania-Rep. Ceca – h 17:45 Italia-Ungheria
G2) h 10:15 Francia-Grecia – h 16:30 Portogallo-Bielorussia
G3) h 11:30 Polonia-Moldavia – h 15:15 Russia-Ucraina
G4) h 12:45 Azerbaijan-Turchia – h 14:00 Svizzera-Spagna

Store FIGC