Sfida statistica “Made in Italy” della 32^ giornata: Gagliardini vs Locatelli

Sfida statistica “Made in Italy” della 32^ giornata: Gagliardini vs Loc

Un derby è sempre un derby, specie poi quando si parla di quello meneghino che ha scritto pagine indelebili del calcio nazionale ed europeo. Quello che ci approntiamo a goderci domani sarà caratterizzato da un palinsesto piuttosto insolito, dando il via alla 32^ di campionato alle 12.30 ed avrà un valore ancora più elevato in considerazione della corsa europea ormai giunta al suo snodo decisivo. Attraverso di dati Opta (liberamente consultabili all’interno del nostro sito nella sezione Fantacalcio —> clicca qui), abbiamo deciso di proporvi il duello statistico tra Roberto Gagliardini e Manuel Locatelli, astri nascenti del calcio italiano e prospetti di indiscusso avvenire per entrambe le compagini meneghine.

Gagliardini può essere considerato la rivelazione di questa annata calcistica, col doppio salto dalla Serie B ad un top club e all’esordio in Nazionale maggiore, passando per la rampa di lancio atalantina: 24 presenze per 1.719′ per lui, da subito in grado di prendere in mano le redini del centrocampo interista. Anche Locatelli non sta deludendo le aspettative con 22 presenze e 1.476 minuti all’attivo, score eccellente per un classe 1998 già al centro del progetto dell’Under 21 di Di Biagio.

Nella distribuzione del gioco hanno dei numeri piuttosto similari, visto che l’interista perfeziona l’84,6% dei 1.021 passaggi tentati e il rivale l’83,3% dei propri 1.048 tentativi, entrambi sopra la media in tal senso rispetto alle statistiche aggregate di squadra; stesso discorso nei duelli individuali con un 56,2% di efficacia per Gagliardini contro il 55,2% di Locatelli. In fase di contrasto questo equilibrio si conferma (81% di esiti positivi nel fondamentale per il rossonero, 79,2% per il nerazzurro) con il primo scarto significativo ravvisabile nei contrasti aerei, con la maggiore fisicità del classe ’94 di Pioli a spuntarla (62,5% di efficacia contro 53,8%). Rispettivamente 123 e 106 i palloni recuperati, una differenza per la maggior parte dovuta al numero di intercettazioni prodotte, molto più significativo nelle statistiche di Gagliardini (42 a 17). Nessun rosso e sei ammonizioni per parte sinora.

Si è fatto attendere fino allo scorso 5 Marzo il primo gol nella massima Serie per Gagliardini, siglato nella goleada corsara di Cagliari e poi subito bissato la settimana seguente; una produzione offensiva condita anche da 2 assist e 21 occasioni create. La prima gioia in A di Locatelli è invece risalente al match contro il Sassuolo dello scorso 4 Ottobre, anche in tal caso poi doppiato di lì a poco col match winner da antologia contro la Juventus.

Store FIGC