Sfida statistica “Made in Italy” della 36^ giornata: Caldara vs Romagnoli

Sfida statistica “Made in Italy” della 36^ giornata: Caldara vs Romagno

Il secondo anticipo di giornata tra Atalanta e Milan sarà un autentico spareggio europeo, con gli orobici che non perdendo metterebbero la più seria delle ipoteche sul sogno Europa League visto che per i rossoneri questo match è davvero l’ultima spiaggia. Per il consueto focus statistico settimanale, elaborato attraverso i dati Opta (liberamente consultabili all’interno del nostro sito nella sezione Fantacalcio —> clicca qui), abbiamo messo a confronto due centrali difensivi che sono il futuro della Nazionale e che già hanno conquistato con diritto il loro posto al sole: parliamo di Mattia Caldara e di Alessio Romagnoli.

Entrambi guidano difese relativamente poco battute, con 40 e 42 gol rispettivamente al passivo. Caldara è stata tra le varie rivelazioni bergamasche della stagione, totalizzando 27 presenze per 2.385′ complessivi. Romagnoli è invece già il leader difensivo milanista ed ha calcato il campo in 25 occasioni per 2.190 minuti di gioco.

Il ruolo di regista arretrato è assolutamente nelle corde del canterano giallorosso, voluto dal Milan proprio per la sua completezza tecnica: 1.432 tenativi di passaggio con un efficacia dell’88,1%; la verticalità tipica del gioco di Gasperini lascia meno spazio al fraseggio per Caldara che, comunque, raggiunge un buonissimo 84.3% di efficacia sugli 887 passaggi tentati. Se quest’ultimo ha la meglio nel computo dei palloni recuperati (130 a 105), l’ex romanista prevale sui duelli individuali, risolti a suo favore nel 64.6% dei casi (57,8% per il collega di reparto). Nei tackle è invece il bergamasco a far registrare numeri migliori, con esiti positivi nel 70.7% contro il 64,3% del baluardo di Montella; pur con un numero di infrazioni commesse maggiore del rivale (35 a 19), Caldara ha riportato soltanto 3 gialli, mentre Romagnoli è a 4 che gli sono costati anche un rosso per doppia ammonizione.

Una rete ed un assist per il talentuoso difensore mancino classe 1995 nativo di Anzio, stagione da goleador invece per il classe 1994 già acquistato dall Juventus, capace di segnare addirittura 7 gol in questo campionato!

Store FIGC