Statistiche Opta: La stagione degli Azzurri ai raggi X

Oltre a essere protagonisti del prossimo Mondiale, molti Azzurri sono stati primattori anche nel campionato di Serie A appena terminato. Lo confermano i dati rilevati da Opta sul rendimento e sulle statistiche dei calciatori nell’ultimo torneo.

Due fra i trenta pre-convocati dal ct Cesare Prandelli la fanno da padroni nella classifica della percentuale realizzativa rispetto alle conclusioni, tra i calciatori che hanno segnato più di dieci gol: il primo è Mattia Destro, tredici reti e il 37,14 % di tiri andati a buon fine; poco più giù c’è anche Giuseppe Rossi, al secondo posto, con sedici segnature e il 34,78 %.

Nella top 11, ottenuta tramite coefficienti prestabiliti scegliendo tra chi ha giocato più di venti partite, figurano tre nazionali: Buffon, che ha mantenuto la porta inviolata diciotto volte, meno del solo De Sanctis; Chiellini, leader nella Juventus in quanto a passaggi effettuati (2118), a respinte difensive (145) e a palloni intercettati (65); Pirlo, record di gol su calcio di punizione, ben cinque. Il capitano azzurro, inoltre, è anche l’estremo difensore con la maggiore percentuale di tiri parati tra quelli che hanno disputato più di dieci gare, l’81,1%.

Antonio Cassano del Parma è, invece, l’autore del maggior numero di passaggi che hanno liberato un compagno al tiro (95). Nel Torino, Matteo Darmian è l’italiano “di movimento” più presente con 3285 minuti giocati, Alessio Cerci l’unico giocatore ad andare in doppia cifra sia per gli assist vincenti sia per i gol realizzati (10 e 13).

Store FIGC