Udine sede dell’amichevole Italia vs Spagna: città, stadio e info turistiche

Udine sede dell’amichevole Italia vs Spagna: città, stadio e info tu

Giovedì 24 Marzo (ore 20.45) è in programma l’affascinante amichevole tra gli Azzurri di Conte e la Spagna detentrice del trono europeo, tappa importante della “Road to Euro 2016”. A ospitare questo imperdibile appuntamento sara la città di Udine, capoluogo del Friuli-Venezia Giulia. (INFO BIGLIETTI)

GEOGRAFIA E STORIA
La città è situata nel centro della Regione friulana, a circa 20 km dal confine sloveno e a poco più di 50 km da quello austriaco, una posizione strategica sull’intersezione dei cosiddetti “Corridoio 5” e “Corridoio Baltico-Adriatico”. Sorge in alta pianura e la sua popolazione si aggira sui 100.000 abitanti. La sua importanza storica crebbe attorno all’anno 1000, in corrispondenza del declino della vicina Aquileia. Fu allora che l’imperatore Ottone II donò alla città un castello, divenuto residenza dei Patriarchi di Aquileia a partire dal XIII secolo. Il nome della città ha origini non chiare, forse connesse al culto delle ninfe undine risalente al periodo pre-romano. E’ però con le Guerre di Indipendenza che la città è chiamata a rivestire un ruolo di storica importanza: nel 1848 ci fu un’insurrezione contro gli austriaci che portò all’insediamento di un governo provvisorio guidato da Carlo Zucchi, un focolaio che venne spento nel sangue dall’esercito asburgico. Risale al 1866 la sua annessione al Regno d’Italia e durante la prima Guerra Mondiale, sino alla disfatta di Caporetto, è stata sede del Comando militare italiano. Anche il secondo conflitto mondiale interessò molto da vicino la città giacché, a partire dal 1943, fu posta sotto l’amministrazione militare del III Reich, che per il suo posizionamento strategico la elesse ad avamposto delle operazioni sul litorale adriatico. Le vicende più recenti sono tristemente legate al disastroso terremoto che colpì l’area friulana nel 1976 e le operazioni di riorganizzazione del post-sisma portarono all’istituzione della Protezione Civile.

MONUMENTI E LUOGHI D’INTERESSE TURISTICO
Dal punto di vista topografico la città ha la tipica architettura medievale, sviluppata in aree concentriche sorte attorno al Castello; si possono contare i resti di ben 5 cerchie murarie, costruite a partire dal X secolo con 3 rogge (delle originarie 6) che attraversano la città. Oltre al maniero, si segnalano per il loro pregio artistico anche la Loggia del Lionello e la Loggia di San Giovanni con la Torre dell’Orologio, senza dimenticare il Duomo di Santa Maria Annunziata, la Chiesa di Sant’Antonio Abate ed i numerosi palazzi edificati tra ‘800 e ‘900 che dominano il centro storico.

CUCINA TIPICA LOCALE
La cucina friulana è caratterizzata da pietanze sostanziose come la polenta, il frico, minestre e minestroni di vario genere. La macellazione del maiale è un’eccellenza del territorio (vedi il famosissimo ed autoctono Prosciutto San Daniele) la cui gastronomia ha anche delle minime influenze slave e triestine. Il Friuli è una delle culle della produzione vinicola italiana: Pinot, Cabernet, Melot e grappe hanno le proprie radici affondate su questo territorio.

DaciaArena16lb_01048

LO STADIO “FRIULI”
Il teatro destinato ad ospitare l’amichevole Italia-Spagna sarà appunto il “Friuli” di Udine. Casa dell’Udinese, è stato inaugurato nel 1976 e ristrutturato per il Mondiale di Italia ’90. Totalmente riprogettato ad ampliato negli ultimi 24 mesi per consentire l’intera copertura di tutte le tribune, l’implementazione di aree hospitality e soprattutto l’eliminazione della pista di atletica, oggi può ospitare oltre 25.000 spettatori. Le porte di questo impianto all’avanguardia sono state aperte al pubblico per la prima volta il 17 Gennaio scorso, in occasione del match di campionato tra Udinese e Juventus. I naming rights sono stati acquisiti da Renault Italia che ha deciso di attribuirgli il nome di “Dacia Arena”.

Store FIGC