Una famiglia di Norcia a Coverciano con gli Azzurri grazie all’iniziativa ‘Il calcio aiuta’

Una famiglia di Norcia a Coverciano con gli Azzurri grazie all’iniziativa
Due giorni a Coverciano, nella casa della Nazionale italiana di calcio, per vedere dal vivo i luoghi dove gli Azzurri si allenano e preparano le loro sfide internazionali: è l’esperienza che sta vivendo una famiglia di Norcia, presente fino a domani al Centro Tecnico Federale, grazie al premio messo in palio durante la trasmissione ‘Un goal per l’Italia’, andata in onda lo scorso maggio per raccogliere fondi a sostegno del programma ‘Il calcio aiuta’.

Realizzata in collaborazione con il Commissario Straordinario del Governo per la ricostruzione e con il patrocinio del Ministero per lo Sport, l’iniziativa ‘Il calcio aiuta’, avviata verso la sua quinta e ultima fase, è finalizzata a sostenere il ripristino della pratica calcistica nelle aree colpite dagli eventi sismici del 2016, così da ristabilire le condizioni di vita precedenti al disastro nelle comunità di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Il suo concreto contributo ha raggiunto 217 società, suddivise in 134 comuni appartenenti a 4 regioni diverse.

Insieme alla Federcalcio, affiancata dalla UEFA, hanno contribuito all’iniziativa anche la Lega B, la Lega Nazionale Dilettanti, la Federazione di San Marino e la Federazione giapponese, oltre ai contributi provenienti dalle aziende partner del programma (PUMA, FIAT, Sixtus e Liski-Sport Equipment) e grazie alle donazioni raccolte tramite il numero solidale 45525, attivato in occasione dell’amichevole tra la Nazionale italiana e San Marino, disputata lo scorso 31 maggio a Empoli.

“Il nostro ringraziamento va alla FIGC, che ci ha dato questa opportunità di stare a contatto con gli Azzurri. Varcare i cancelli di un luogo così rinomato come Coverciano è stata davvero una grande emozione”, ha commentato mamma Anna Paola, giunta nella casa delle Nazionali insieme a papà Fabrizio e ai loro due figli, Francesca di 12 e Antonio di 5 anni.

La famiglia, proveniente da Norcia, ha potuto assistere dal vivo, a bordo campo, all’allenamento degli Azzurri guidati dal Ct Di Biagio; poi Francesca e Antonio hanno ricevuto due maglie personalizzate della Nazionale e incontrato direttamente il loro beniamino, Gigi Buffon.

L’esperienza proseguirà anche domani, quando la famiglia, prima di tornare a Norcia, assisterà ad un’altra seduta di allenamento degli Azzurri.

Store FIGC