Verso le amichevoli con Ungheria e Marocco. Adjapong: “Lavoro per arrivare in Nazionale”

Verso le amichevoli con Ungheria e Marocco. Adjapong: “Lavoro per arrivar

Dopo la sconfitta con la Spagna nella prima uscita stagionale a Toledo e la successiva vittoria con la Slovenia a Cittadella, la Nazionale Under 21 si prepara ad affrontare altre due amichevoli lungo la strada che porta all’Europeo 2019. Prima il ‘Szusza Ferenc Stadion’ di Budapest (giovedì 5 ore 20 – diretta su RaiSport+HD) dove incontreranno l’Ungheria, quindi lo stadio “Paolo Mazza” di Ferrara (martedì 10 ore 18.30 – diretta Rai 2) contro i pari età del Marocco. Centottanta minuti a disposizione del tecnico Luigi Di Biagio per valutare un gruppo formato da poco più di un mese, che dovrà compiere un percorso lungo due anni prima di arrivare all’appuntamento con il Campionato Europeo.

Gli Azzurrini sono in raduno da ieri sera a Roma; alla squadra si è aggregato anche il centrocampista dello Spezia Matteo Pessina, in sostituzione di Nicolò Barella chiamato da Ventura in Nazionale. Doppio allenamento per tutti, compreso Claud Adjapong, classe 1988, che in un anno ha già fatto un bel pezzo di strada. Dall’esordio in serie A con la maglia del Sassuolo contro la Juventus nel marzo 2016, alla convocazione nell’Under 19, chiamato da Roberto Baronio, fino alla partecipazione allo stage della Nazionale A e poi alla prima chiamata in Under 21 nell’agosto scorso seguita dal debutto il 1° settembre a Toledo nell’amichevole contro la Spagna. “Per me – sottolinea l’Azzurrino – è un grandissimo onore vestire la maglia azzurra. Il mio obiettivo è cercare di arrivare in nazionale maggiore, lavoro per questo, quindi devo cercare sempre di dare il meglio di me”.

Nato a Modena da genitori ghanesi, Adjapong mostra tutto il suo orgoglio: “Non è da tutti vestire la maglia azzurra, quando la indosso devo onorarla sempre. Sono in età per giocare con l’Under 20, quindi questa maglia mi offre ancora più motivazioni. In passato ho ricevuto richieste di giocare nel Ghana, ma, essendo nato in Italia, mi sento in dovere e felice di continuare a vestire questa maglia. Se anche dovesse arrivare un’altra chiamata, direi comunque di no”.

Sono 14 i precedenti tra Italia e Ungheria (8 vittorie degli Azzurrini, 4 pareggi e 2 sconfitte), mentre quello con il Marocco sarà il primo confronto tra le due nazionali a livello di Under 21. A Ferrara gli Azzurrini hanno raccolto sempre bottino pieno, vincendo tutte e 5 i match disputati dal 1990 al 2008 contro Ungheria, Svezia, Bulgaria, Galles e Olanda. L’amichevole con il Marocco sarà presentata alle ore 14 di lunedì 9 ottobre presso la Sala Arengo del Municipio di Ferrara alla presenza del Sindaco Tiziano Tagliani, dell’assessore allo Sport Simone Merli, del patron della Spal Simone Colombarini, del presidente della Spal Walter Mattioli, del Responsabile Organizzativo delle Nazionali Giorgio Bottaro e del tecnico della Nazionale Under 21 Luigi Di Biagio.

L’elenco dei convocati

Portieri: Emil Audero (Venezia), Mattia Del Favero (Juventus), Simone Scuffet (Udinese);
Difensori: Claud Adjapong (Sassuolo), Davide Calabria (Milan), Elio Capradossi (Bari), Lorenzo Dickmann (Novara), Gianluca Mancini (Atalanta), Giuseppe Pezzella (Udinese), Filippo Romagna (Cagliari), Marco Varnier (Cittadella);
Centrocampisti: Federico Chiesa (Fiorentina), Fabio Depaoli (Chievo Verona), Manuel Locatelli (Milan), Rolando Mandragora (Crotone), Alessandro Murgia (Lazio), Matteo Pessina (Spezia);
Attaccanti: Patrick Cutrone (Milan), Andrea Favilli (Ascoli), Riccardo Orsolini (Atalanta), Vittorio Parigini (Benevento), Daniele Verde (Hellas Verona), Luca Vido (Atalanta).

Staff – Allenatore: Luigi Di Biagio; Vice allenatore: Massimo Mutarelli; Segretario: Emiliano Cozzi; Preparatore atletico: Vito Azzone; Preparatore dei portieri: Antonio Chimenti; Match Analyst: Filippo Lorenzon; Medici: Angelo De Carli e Luca Gatteschi; Fisioterapisti: Guido Maria Ferrini ed Emiliano Bozzetti; Nutrizionista: Cristian Petri.

Il programma

Lunedì 2 ottobre
ore 10.00 allenamento (chiuso)
ore 13.15 ca. incontro con la stampa (giocatore)
ore 16.30 allenamento (aperto alla stampa)

Martedì 3 ottobre
ore 10.00 allenamento (chiuso)
ore 15.40 volo Roma/Budapest e trasferimento presso ‘Danubius Hotel Hungaria’ di Budapest

Mercoledì 4 ottobre
ore 13.30 incontro con la stampa (il Tecnico)
ore 17.30 allenamento MD-1 presso ‘Szusza Ferenc Stadion’ di Budapest (aperto alla stampa i primi 15 minuti)

Giovedì 5 ottobre
ore 20.00 UNGHERIA – ITALIA Stadio ‘Szusza Ferenc Stadion’ di Budapest. Al termine della gara incontro con la Stampa

Venerdì 6 ottobre
ore 10.30 allenamento  (chiuso)

Sabato 7 ottobre
ore 13.05 volo Budapest/Venezia e trasferimento presso Hotel ”Carlton” di Ferrara
ore 18.00 allenamento  (chiuso)

Domenica 8 ottobre
ore 13.00 ca. incontro con la stampa (giocatore)
ore 18.00 allenamento  (chiuso)

Lunedì 9 ottobre
ore 14.00 conferenza stampa presso la Sala Arengo del Municipio di Ferrara
ore 17.30 allenamento MD-1 presso lo Stadio ‘Paolo Mazza’ di Ferrara (aperto alla stampa i primi 15 minuti)

Martedì 10 ottobre
ore 18.30 ITALIA – MAROCCO Stadio “Paolo Mazza” di Ferrara. Al termine della gara incontro con la Stampa e rientro di atleti e staff alle rispettive sedi.

Store FIGC