Pierluigi Collina

Pierluigi Collina

BIOGRAFIA

Inizia la sua carriera arbitrale in A nel 1991, guadagnandosi due anni dopo la qualifica di internazionale, che gli permette di dirigere la finale delle Olimpiadi tra Argentina e Nigeria nel 1996, quella di UEFA Champions League tra Manchester United e Bayern Monaco nel 1999, la finale dei Mondiali 2002 tra Brasile e Germania e la finale di Coppa UEFA tra Marsiglia e Valencia nel 2004.

Nel 1997 vince il Premio Dattilo, mentre nel 1997, 1998, 2000, 2002, 2003, 2004 e 2005  l’Oscar del Calcio AIC.

Al termine dell’attività, viene nominato designatore per la Serie A e la Serie B dal 2007 al 2010, poi dell’UEFA dal 2010.

Nato a Bologna il 13/02/1960.

 

PARTITE DIRETTE A LIVELLO PROFESSIONISTICO NAZIONALE:

240 gare in Serie A

79 gare in Serie B

42 gare in Coppa Italia

 

PARTITE DIRETTE A LIVELLO INTERNAZIONALE:

109 gare

 

FINALI NAZIONALI DIRETTE:

Finali Coppa Italia 1995, 2002, 2004 e 2005

Finali Supercoppe Italiane 2003 e 2004

2 spareggi-retrocessioni dalla Serie A 2003 e 2005

 

FINALI INTERNAZIONALI DIRETTE:

Finale Campionati Mondiali 2002

Finale Torneo Olimpico 1996

Finale Coppa dei Campioni 1999

Finale Coppa Uefa 2004

 

RICONOSCIMENTI INDIVIDUALI:

Miglior arbitro del mondo secondo la IFFHS 1998, 1999, 2000, 2001, 2002, 2003

Oscar del calcio AIC 1997, 1998, 2000, 2002, 2003, 2004, 2005

Premio Dattilo per miglior arbitro internazionale 1997

 

CARRIERA DA DIRIGENTE SPORTIVO:

Designatore arbitrale per l’UEFA dal 2010 ad oggi

Designatore arbitrale per la Serie A e B dal 2007 al 2010

Store FIGC